Esports e agricoltura sembrerebbero due mondi assolutamente inavvicinabili. Tecnologia d’avanguardia un’attività umana la cui origine si perde nella notte dei tempi. Eppure c’è chi ci crede. Si tratta di Giants Software, casa produttrice di Farming Simulator, che ha annunciato di voler portare il farming competitivo nel mondo degli eSports. Per promuoverlo organizzerà una seconda edizione della Farming Simulator League, con un montepremi da sballo: ben 250 mila euro. Nessuna crisi per l’agricoltura, almeno quella virtuale.

FARMING SIMULATOR LEAGUE – Un vero e proprio campionato che l’azienda svizzera organizzerà sulla falsariga di quello dello scorso anno, con un montepremi più ricco e qualche sponsor in più, tra cui la Logitech e Intel. La Farming Simulator League avrà inizio in estate, si articolerà in dieci tornei che si svolgeranno in Europa e al termine della stagione le migliori squadre prenderanno parte alla fase finale che decreterà il vincitore. Il nuovo campionato si svolgerà utilizzando Farming Simulator 19, nella modalità competitiva 3vs3.

MODALITA’ ESPORTS Christian Ammann, CEO di Giants Software e responsabile della divisione eSports, ha dichiarato: “Abbiamo un’opportunità unica. Il farming competitivo è qualcosa che le persone apprezzano da anni ma non è ancora entrato ufficialmente nel settore esportivo”. Il gioco è disponibile su diverse piattaforme, oltre che su pc: Xbox One, macOS e PlayStation 4. Nella scorsa edizione, i giocatori si sfidavano a raccogliere delle balle di fieno sparse per il campo e accatastarle con l’aiuto di un carrello elevatore.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome