Articolo top

Aci annuncia ufficialmente il suo ingresso negli eSports e lo fa sulle orme delle “linee di sviluppo indicate dalla Fia”. Per prima cosa l’ente nazionale dell’automobilismo sportivo darà vita a una commissione con nomi noti del simracing italiano: Andrea Boccafoli, Marco Canavesi, Cristiano Martelli, Maurizio Miconi, Danilo Piazza e Daniele Pischedda. L’obiettivo è “creare le migliori possibilità per lo svolgimento di attività sportive nel mondo dei simulatori auto sotto l’egida della Federazione”.

In un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, il direttore generale Aci Sport, Marco Ferrari, fornisce maggiori dettagli. C’è l’intenzione di realizzare dei campionati online regolamentati dall’Aci, oltre a una serie di campionati nazionali a premi. Uno dei tanti progetti è già a buon punto, visto che l’Aci sta organizzando i Motorsport Games di Fia a Vallelunga, in cui sarà presente anche una sessione di simracing.

L’auspicio per il futuro, spiega Ferrari alla Gazzetta dello Sport, è di riuscire ad avvicinare sempre più talenti al motorsport reale, offrendo in premio ai vincitori dei campionati eSports dei test su vetture vere. D’altronde, in Formula Regional Europe già corre un pilota proveniente dal simracing. E presto quelli con un passato negli eSports saranno molti di più.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome