activision blizzard
Foto Activision Blizzard

In un contesto socio-economico molto complicato nel quale la maggior parte della popolazione mondiale si ritrova, è noto come alcune realtà, compresa quella del gaming e degli esports, stiano invece affrontando un 2020 molto positivo, grazie all’incremento delle vendite e dell’interesse che l’utenza media sta avendo nei suoi confronti.

Esempio lampante è Activision Blizzard, che ha appena rivelato i suoi numeri degli ultimi mesi dell’anno 2020. L’azienda infatti ha guadagnato quasi 2 miliardi di dollari, il 52% in più rispetto allo stesso periodo nel 2019.

I ricavi di Activision Blizzard in questo periodo sono pari a oltre 600 milioni di dollari, con un incremento del 196% rispetto al 2019 (204 milioni). Il merito va, non sorprendentemente, al brand di Call of Duty, che grazie anche alla modalità Warzone ha visto un’impennata in termini di utenza e di ricavi.

Activision ha registrato una media di 111 milioni di utenti mensili, mentre Blizzard si è attestata introno ai 30 milioni (su giochi come World of Warcraft, Hearthsone).

Le previsioni del colosso videoludico stimano che per ogni franchise di proprietà, ovvero World of Warcraft, Candy Crush e Call of Duty, si registreranno oltre 1 miliardo di guadagni per ogni titolo a partire dal 2021.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome