banner EAG2020 Article 700×150

Alessio Romagnoli festeggia il suo primo gol in azzurro regalandosi un team esports. Proprio come l’ex stella del Milan, Marco Amelia, anche il difensore rossonero ha deciso di investire nei videogiochi competitivi, partendo dalla simulazione calcistica per eccellenza Fifa20. Il Team Romagnoli “AR13” sarà gestito dal talent lab Pro2Be, lo stesso che ha contribuito alla nascita del team esportivo del Monza Calcio.

Il talentuoso difensore milanista ha ingaggiato tre dei migliori pro-player in circolazione. Cosimo “Nbd2699” Guarnieri (numero 40 al mondo e 2 in Italia), Emiliano Di Gianni (numero 7 in Italia su Xbox) e Giuseppe “Infernoboy” Magliarella che vestirà anche il ruolo di coach.

Sono un grande appassionato di videogames ed in particolare di FIFA. Nell’ultimo anno mi sono avvicinato agli esports seguendo i migliori pro player internazionali ed appassionandomi ai grandi tornei in giro per il mondo – le parole di Romagnoli -. Ho capito che il calcio tradizionale e quello virtuale parlano sempre più la stessa lingua. Per questo motivo ho deciso di creare un mio team di calcio, che porta il mio nome, per cercare di competere ai massimi livelli in questo mondo virtuale e cercare di intrattenere e divertire fans e appassionati“.

Siamo entusiasti di lavorare ad un progetto cosi importante nel panorama italiano ed europeo – il commento di Roberto Forzano, responsabile marketing & comunicazione di Pro2Be -. Questa nuova partnership, e la prima con un calciatore del calibro di Alessio, dimostra la continua crescita della nostra società. Non vediamo l’ora di misurarci in questa nuova avventura e valorizzare questo nuovo brand AR13“.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome