Andare in gol alla prima uscita con la nuova maglia è il desiderio di qualsiasi giocatore di calcio, e probabilmente vincere un torneo all’esordio lo è altrettanto per un player competitivo di Fifa 18, il più famoso videogioco di simulazione calcistica targato Ea Sports.

È successo a Diego Campagnani, meglio noto nell’ambiente competitivo con il nickname di ‘Crazy_Fat_Gamer_’, che prima si è qualificato e poi ha addirittura sollevato il trofeo del primo Gazzetta eSports Challenge. Il tutto in maglia Team Qlash.

Le finali del Gazzetta eSports Challenge si sono svolte sabato 28 e domenica 29 aprile, durante il ComiCon di Napoli, dove i 14 player arrivati dalle qualificazioni si sono dati battaglia a colpi di dribbling, tackle e ‘numeri’ da far restare gli spettatori – a casa e in streaming – a bocca letteralmente spalancata.

La finale è stato uno spettacolo degno dell’importanza della manifestazione, che non solo metteva in palio un montepremi di oltre 20.000 euro, ma anche l’accesso al Fifa eWorldCup Playoff di Amsterdam del prossimo maggio.

Campagnani ha affrontato e battuto Daniele ‘IcePrinsipe’ Paolucci, uno dei giocatori italiani più forti in circolazione, nonché fresco campione europeo. Lo ha fatto in maniera piuttosto netta, vincendo il match d’andata per 3 reti a 1 e il match di ritorno con un secco 2-0, per un 5-1 complessivo che non ha lasciato spazio alle recriminazioni.

“Questa vittoria è molto importante e ringrazio tutti quanti per il supporto. Un ringraziamento speciale a mio fratello, alla gente che tifava per me ma sopratutto al Team Qlash, che mi ha dato l’opportunità di prepararmi al meglio per questa competizione nella Qlash House”, ha dichiarato Campagnani.

“Purtroppo sapevo che contro Diego avrei fatto fatica, perché soffro molto il suo gioco”, ha affermato uno sportivo ‘IcePrinsipe’ a caldo. “Faccio i complimenti a lui per la vittoria, perché se l’è meritata davvero”. Il successo del Team Qlash è corroborato dal 4° posto di Enzo ‘EnzoMarty97’ Tramontano, giocatore poco conosciuto che però ha giocato un torneo di grande sostanza, fermandosi soltanto in semifinale: niente male, per un giocatore che era al primo torneo live in carriera.
“Sono molto felice e orgoglioso del lavoro dei ragazzi”, ha commentato Luca Pagano, Ceo e founder del Team Qlash. “Fifa è un titolo importantissimo per la crescita degli esport in Italia: il cammino del nostro team non poteva cominciare in modo migliore”.
banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome