Domenica le prime tre squadre hanno abbandonato la competizione, mentre finalmente è arrivato l’esito di Acend vs Vivo Keyd.

Il quinto giorno di Valorant Champions ha mietuto le sue prime vittime che portano la firma di tre squadre provenienti da Brasile, Giappone e Thailandia. Mentre dalla lotta per assicurarsi i playoff sono usciti vittoriose tre squadre EMEA, ovvero Gambit, Fnatic e Liquid, altre tre degli stessi rispettivi gironi hanno salutato la competizione. 

I Crazy Racoon sono stati la prima vittima del torneo, eliminati dai Team Secret che già avevano fatto una buona impressione all’esordio contro i Gambit nel Girone C. Dopo la sconfitta con il Team Vikings, i procioni giapponesi non hanno saputo resistere nemmeno ai Secret, vincitori per 2-0 senza troppe difficoltà. Subito dopo è stato il turno dei brasiliani Furia nel derby sudamericano con l’organizzazione argentina dei Kru Esports, per la terza volta su tre vittoriosa contro una squadra carioca. Sconfitti dai Sentinels nonostante l’ottima prestazione e la vittoria di una mappa, i Furia hanno cominciato fortissimo contro i Kru vincendo la prima mappa su Fracture, salvo poi cadere nelle due successive. Infine l’aereo di ritorno è arrivato anche per i Full Sense, inseriti in un girone durissimo con i campioni coreani dei Vision Strikers, i Fnatic e i Cloud9. Prestazione opaca contro i VS, poi l’eliminazione contro i Cloud9 Blue, forzati ad arrivare all’overtime su Breeze ma nulla più.

Nella giornata di ieri, tuttavia, c’è stato spazio anche per l’atto finale e conclusivo tra Acend e Vivo Keyd. Partita inizialmente vinta dai brasiliani VK ma poi inizialmente data a tavolino agli Acend per “bug exploiting”: Jhow dei Keyd avrebbe infatti sfruttato un bug visivo per sei round della terza e decisiva mappa, Breeze, ricevendone un vantaggio competitivo. Dopo la prima sentenza, tuttavia, Riot ha deciso di tornare indietro su ricorso dei Vivo Keyd, optando invece per rigiocare la mappa ma partendo dal punteggio di 7-0 in favore degli Acend. Nonostante un’eroica prestazione dei brasiliani, la rimonta non si è concretizzata consentendo agli Acend di accedere alla fase successiva in cui sfideranno gli Envy nel Winner’s Match del Girone A.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome