Con la conclusione del campionato di F1 reale anche la sua controparte virtuale finisce. Dopo la dodicesima gara stagionale, la scorsa settimana, il campionato F1 Esports Pro Series 2020 si è concluso con l’incredibile vittoria del giovanissimo simdriver olandese Jarno Opmeer, autore di ben 4 vittorie, e ben 8 podi, è riuscito a portare a casa il titolo, succedendo all’ italiano David Tonizza campione 2019 con la Ferrari.

La costanza del olandese è stata premiata in questo campionato, portato poi in trionfo, nonostante non avesse i favori dei bookmakers. Tuttavia con un incredibile percorso, iniziato anche con una doppietta in bahrein, 4 vittorie e 8 podi totali, è riuscito a mettersi dietro per soli 16 punti i due piloti della Red Bull: Rasmussen, autore di grandi performance, ma penalizzato in 2 gare, che gli sono costate letteralmente il titolo; e Kiefer, autore di una favolosa lotta con il francese Nicolas Longuet, vincitore per pochi millesimi, nell’ultimo appuntamento.

Redbull, pur riuscendo a portare a casa il titolo costruttori, conclude con l’amaro in bocca per non aver portato a casa anche il titolo piloti. Durante la premiazione i gareggianti comunque hanno ricevuto anche i complimenti del TM team manager della Red Bull Racing Christian Horner.

Il Premio Fastest Lap Award invece se lo aggiudica il Finlandese Joni Tormala, scudiero del Alphatauri, con 3 giri veloci in 12 gare, precedendo l’inglese James Baldwin della Mclaren e l’Italiano David Tonizza su Ferrari.

Con questa gara in Brasile, la 12esima stagionale, si archivia la stagione 2020, una stagione ricca di novità come le piste di Hanoi, e Zandvoort. Un campionato che si è svolto a distanza causa del Covid-19, e non in presenza come nel 2019. Ora si apre il mercato per la stagione 2021, rimanete sintonizzati  su esport mag, per le novità.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome