banner EAG2020 Article 700×150

Qual è l’evento più temuto dai giocatori di videogiochi on line, a parte un router difettoso o un calo di zuccheri della propria fibra ottica? Essere battuto da un “baro” che usa trucchi sleali in una competizione online di esports. Ben venga quindi la soluzione anti-cheat prospettata questa settimana dal produttore di software per la sicurezza informatica Kaspersky Lab.

La nuova piattaforma Kaspersky Anti-Cheat ha fatto il suo debutto allo StarLadder Berlin Major 2019, un torneo professionale di CS:GO che si è svolto tra il 23 agosto e l’8 settembre a Berlino, Germania. Attualmente l’unico altro videogioco supportato è PlayerUnknown’s Battlegrounds (PUBG). Come funziona? L’idea generale è che l’app, installata sui computer dei giocatori, rileva i tentativi di manomettere la normale modalità operativa di un gioco e riporta qualsiasi problema a una dashboard a disposizione degli organizzatori dei tornei o degli arbitri delle partite.

Ciò potrebbe permettere la squalifica immediata dei giocatori colpevoli, non attraverso un’esclusione automatica dal gioco (magari con una disconnessione del server), ma attraverso una segnalazione ai giudici di gara, che valutano in autonomia e prendono la decisione finale. La problematica riguarda soprattutto le batterie di qualificazione alla fase finale dei tornei, che nella maggior parte dei casi si svolgono poi live diminuendo le possibilità di frodi informatiche.

“La nostra soluzione è basata su cloud per il monitoraggio in tempo reale dei tentativi di barare durante la competizione, in modo da fornire ai giudici di gara una conferma tecnica dell’uso dei cheat. Sebbene il verdetto finale provenga da un giudice umano, il sistema rende più facile determinare se un giocatore ha imbrogliato”, ha detto Nikolay Pankov di Kaspersky.

Un problema marginale nel mondo del gioco competitivo? Mica tanto. Un sondaggio del 2018 di Irdeto ha rilevato che un giocatore su tre è stato imbrogliato almeno una volta e solo il 12% dei giocatori non ha mai avuto un’esperienza di gioco multiplayer viziata da cheat.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome