Otto titoli LCS negli ultimi undici disputati nell’arco di cinque anni: numeri che hanno sancito l’onnipotenza di Doublelift nel campionato nordamericano. Il tiratore statunitense ha deciso di lasciare la scena competitiva di League of Legends, almeno come giocatore, dopo dieci anni di onorata carriera nei tre team più importanti d’oltreoceano: un percorso competitivo che si è snodato tra Counter Logic Gaming, TSM, Team Liquid e ancora il ritorno ai TSM. L’unico giocatore a vincere almeno un titolo LCS con ogni squadra con cui ha giocato, Doublelift era anche l’ultimo giocatore superstite dei Worlds 2011, i primi mondiali di League of Legends mai disputati, ancora in attività in una lega maggiore. 

Doublelift lascia dopo aver riportato il titolo LCS ai TSM, a cui mancava da tre anni: l’ultima volta era stato conquistato proprio con lui presente. È il secondo giocatore dei TSM a decidere di ritirarsi in questo 2020 dopo l’addio di Bjergsen, midlaner passato al ruolo di Head Coach del team. I TSM sono in piena ricostruzione e stanno vivendo enormi difficoltà nel trovare i giocatori giusti. L’addio di Doublelift, come si vocifera da alcune settimane, potrebbe essere legato alla mancata realizzazione di un team competitivo che possa dire la sua non solo in Nord America ma, soprattutto, al mondiale: l’ultimo si era addirittura chiuso con un setto 0-6 nel girone, mostrando tutti i limiti della squadra. 

I TSM 2021 per il momento hanno solo due giocatori certi: il midlaner PowerOfEvil, arrivato per raccogliere l’eredità di Bjergsen, e il jungler Spica, confermato dopo l’ottima prestazione nella stagione appena conclusa. In corsia superiore dovrebbe arrivare Huni dagli Evil Geniuses, sempre che l’affare riesca a sbloccarsi. Il suo ingaggio è infatti al momento in stand-by, vincolato dall’arrivo o meno di SwordArt dai Suning, finalisti agli ultimi Worlds 2020 a Shanghai. I Suning ieri hanno salutato il loro support, confermando quindi le voci che lo vorrebbero migrare in Nord America nonostante le problematiche riscontrate per l’ottenimento del visto cinese e la doppia tassazione a cui sarebbe sottoposto. Diventa però adesso un rebus il sostituto di Doublelift come botlaner. Il titolare dell’Academy, Lost, sarebbe stato girato agli Evil Geniuses nel contesto dell’operazione che farebbe arrivare Huni ai TSM. La squadra di Reginald dovrà quindi cercare un nuovo nome per la corsia inferiore in un momento in cui tutti i tasselli sono andati in realtà già al proprio posto.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome