banner EAG2020 Article 700×150

Parte il conto alla rovescia per la nuova stagione della Esl Vodafone Championship, il campionato italiano di esports, considerato la massima serie delle competizioni videoludiche.

La regular season prenderà il via il 6 maggio e si concluderà a luglio, quando i migliori player d’Italia si affronteranno nei playoff, l’ultimo passo prima di conquistare il tricolore.

I tre giochi selezionati per quest’anno sono League of Legends, CS:GO e Clash Royale. Nei primi due si sfideranno 10 team, mentre nel titolo Supercell la sfida sarà tra 10 giocatori. In palio un montepremi da 25.000 €.

REGULAR SEASON – Si tratta di un girone all’italiana di sola andata. I quattro team o giocatori che si classificano nelle prime 4 posizioni al termine delle 9 gare in programma, accedono ai playoff (non previsti per Clash Royale). Durante la settimana di playoff saranno decretati i due team che accederanno alle finali nazionali previste per l’estate.

STREAMING – Durante il campionato sarà possibile seguire in streaming la diretta di alcune partite, dal lunedì al giovedì alle 20:00 sul canale twitch.tv/esl_it e con clip, news, highlights, video teaser sul portale ESL Pro, oltre alla copertura garantita anche sui canali di Vodafone.

VODAFONE – “Oggi gli esports sono uno dei fenomeni con i maggiori tassi di crescita a livello internazionale e coinvolgono milioni di appassionati in tutto il mondo – afferma Matteo Stroscio, Product Owner Mass Market di Vodafone Italia -. Il rinnovo della partnership consente a Vodafone e a ESL di mettere a fattor comune i propri know how per rafforzare il mercato dei videogiochi in Italia. Il nostro obiettivo è quello di garantire ai gamers la migliore esperienza di gioco possibile offrendo loro tutta la qualità della rete Vodafone con la più potente connessione a latenza minima, requisito fondamentale per ogni match“.

ESL – “Il rinnovo della partnership con Vodafone è per noi motivo di grande orgoglio le parole di Daniel Schmidhofer, CEO di ESL Italia -. Il perfetto mix di giochi hardcore con community incentrate sul gioco competitivo, e la presenza per il secondo anno consecutivo di un gioco mobile mass market come Clash Royale, rappresentano il giusto mix per continuare ad aumentare la visibilità sul movimento degli esport in Italia, di cui Progaming è stato precursore e guida al tempo stesso. Siamo orgogliosi di proseguire su questa strada e ringraziamo i nostri partner Vodafone, Intel e PaySafeCard che ci accompagneranno nel corso dell’anno“.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome