L’immagine delle arene gremite o degli stadi su cui si ammassavano migliaia di fan degli sport elettronici è diventata un ricordo, ai tempi del lockdown: ma lo spettacolo continuerà, a breve. Cambierà indubbiamente qualcosa, vediamo dunque, in base alle informazioni che abbiamo raccolto, cosa ci aspetterà nel prossimo futuro.

Certo, a guardarle oggi, quelle immagini di arene super-affollate, in occasione dei principali eventi  internazionali di esports, si rischia di essere assaliti da un senso di disagio: per l’evidente contrasto con le attuali norme di distanziamento sociale imposte in gran parte dei paesi, a causa della pandemia Covid-19. Oltre a provare senza dubbio una certa nostalgia per quei tempi di autentico splendore delle competizioni di esports, in grado di movimentare le folle, andando sì a costituire quelli che oggi definiamo degli “assembramenti”, ma che continuano però a rappresentare degli ineguagliabili momenti di socializzazione: da sempre alla base degli sport elettronici. Nonostante il fenomeno non si sia certo arrestato durante questi mesi di quarantena generale, potendo continuare attraverso le competizioni in modalità online, quindi a distanza, è evidente che a mancare è un pezzo (forte) di questa attività, rappresentato proprio dagli eventi live.

Ma nulla è perduto, diciamolo pure. E anche se gli eventi dal vivo, come accadrà per i concerti, per le fiere e per tutte le altre manifestazioni “di massa”, dovranno inevitabilmente cambiare nella loro gestione e organizzazione logistica, presto torneranno a splendere. Sia pure attraverso nuove modalità.

Contenuto riservato agli utenti registrati

Effettua il login per visualizzarlo!

Banner DT9 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome