banner RoundOne 700×150

Si è chiuso con il successo dello spagnolo Jesus “Xexuatm” Garnacho, player di punta del team Asus ROG Army, il Moche Xl: evento di punta nel panorama europeo degli eSports, che nella sua edizione del 9 e 10 giugno 2018 ha richiamato ben 10mila giocatori. A chiudere in seconda posizione è stato il player del Manchester City, Kai “Deto” Wollin. Terzo Goncalo “RastArtur” Pinto dello Sporting Lisbona, che ha battuto Simon “Zimme” Nystedt della Roma nella finalina.

E’ andata male, invece, al pupillo del Sampdoria, Mattia Guarracino, in arte “Lonewolf92”, che non è riuscito ad arrivare in finale, dopo essersi sfidato con Nystedt della Roma, Pinto dello Sporting, José “Runrun” Soares e Abdelhamid “Mence” Fares dei team eSports For The Win ed Epsilon.

Torneo da ricordare – Per tutti, in ogni caso, è stato un week end più che stimolanto, per un evento senza paragoni, in Portogallo e non solo. Il Moche XL si chiude infatti con il pienone all’”Altis Arena”, con oltre 10.000 presenze e tanti giovanissimi che hanno voluto vedere da vicino i campioni dell’eSports. Per la Samp – attesa nei prossimi giorni a Milano, all’interno della Social Media Week, nel convegno organizzato da GiocoNews.it e dedicato proprio agli eSports – continua l’impegno della società in questo settore, per confermarsi sempre vicino ai ragazzi, tentando strade di intrattenimento nuove, proprio come quelle del videogame competitivo.
banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome