banner EAG2020 Article 700×150

Sarà Tony Parker l’ambasciatore della terza edizione dei Game Shakers Awards, che si terranno l’11 febbraio in occasione di Esports Bar, a Cannes. L’ex stella della pallacanestro, ora imprenditore, farà gli onori di casa nel corso della tre giorni di conferenze ospitata da Reed Midem, l’organizzatore di MipTV, Mipcom e Midem. Il campione, che ha giocato in Nba con i San Antonio Spurs, raccoglie il testimone di ambasciatore dei Game Shakers Awards dall’ex star della Formula 1, Jean Alesi. Nel corso della cerimonia di Cannes, spiegano da Reed Midem, Parker “sottolineerà l’importanza dello sviluppo dell’educazione e degli esports”.

L’ex star dell’Nba ha fondato, all’inizio dell’anno, la Tony Parker Adéquat Academy a Lione, per offrire ai giovani opportunità di istruzione e lavoro. “Nella mia vita professionale, a motivarmi sono sempre stati passione e determinazione. Questo è ciò che ha guidato lo sviluppo di The Academy, consentendo a giovani appassionati di costruire il sogno della loro vita con la promessa di una laurea e di un lavoro”, ha dichiarato Parker.

A Parigi per la presentazione alla stampa della sua Academy e per discutere della partecipazione ai Game Shakers Awards, Parker ha raccontato di avere una passione per gli esports. Gli piacciono perché sono un “mondo in continua evoluzione, in cui i giovani possono esplorare nuove cose senza essere vincolati da limiti”. Ed ecco perché, nel primo anno di vita dell’Academy, cinque dei suoi 60 studenti si concentreranno proprio sugli esports.

“I valori fondamentali dell’Accademia di Tony sono completamente in linea con quelli di Esports Bar e dei Game Shakers Awards – ha affermato Arnaud Verlhac, direttore di Esports Bar Cannes -, riconoscendo la passione, l’innovazione, l’eccellenza e l’imprenditorialità nel mondo degli esports”.

I Game Shakers Awards, l’equivalente degli Oscar per gli esports, riuniscono persone e aziende con un approccio innovativo al settore e sono in grado di arrivare a un pubblico più vasto di quello normalmente raggiunto dagli esports. L’iniziativa è organizzata da Rafe Productions in collaborazione con VentureBeat, GamesBeat, Twitch, ES1, Millenium, GINX Esports TV, Gamesindustry.biz e Jovem Pan Radio.

 

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome