Articolo top

Bilancio positivo per l’evento eSports&Pinball, andato in scena lo scorso week end del 23 e 24 giugno nella Qlash House di Luca Pagano a Villorba (Treviso). “L’evento mi è piaciuto tantissimo ed anche dai giocatori ho avuto feedback molto positivi. Hanno apprezzato sia la location che la formula di unire due mondi (esports e flipper, Ndr), che sembrano molto distanti tra loro, ma che in realtà sono molto vicini”, sottolinea il Ceo di Qlash, Luca Pagano (Guarda il video dell’intervista a Pagano).

Tra l’altro “ci siamo inventati anche un prodotto intermedio per avvicinare i due mondi, con un torneo di Virtual Pinball che ha messo ‘vicini’ giocatori di flipper e videogiocatori”. Un modo per divertirsi, ma anche per socializzare: “Credo moltissimo nel cross selling, cioè nel fatto che i due utenti possano essere interessati a entrambi i giochi. Secondo me abbiamo preso un filone giusto”. Nel week end oltre alle finali di Hearthstone si è disputato anche l’Italian Pinball Championship.

Gli eSports, dove stanno andando, anche alla luce dell’ultimo convegno alla Social Media Week di Milano?
“Gli sport elettronici sono sempre più mainstream in Italia, titoli come Fifa stanno attraendo l’attenzione di tutti i tifosi di calcio tradizionali, ma anche della grandi squadre di serie Ae B e se si muovono loro si muovono capitali, media e tutto il resto. Bisogna solo farsi trovare pronti e noi lo siamo!”.
Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome