banner RoundOne21 Article 700×150

Il gruppo proprietario dei Wolves ha acquisito delle quote di minoranza degli Evil Geniuses, organizzazione esports nordamericana.

Conosciuta soprattutto per la presenza nel team di League of Legends dell’italiano Daniele “Jiizuké” Di Mauro, l’organizzazione degli Evil Geniuses vanta una lunga storia competitiva su diversi titoli e da oggi potrà anche fregiarsi dell’ingresso di un club d’eccezione tra gli investitori: è la squadra dei Wolverhampton Wonderers che milita nella Premier League, la Serie A inglese di calcio. 

Evil Geniuses e Wolves, nome con cui viene chiamato il club richiamandone il logo, avvieranno così una partnership grazie all’acquisizione della Fosun Sports Group, società che aveva comprato il club nel 2016, di alcune quote di minoranza all’interno degli Evil Geniuses. Con tale accordo gli Evil Geniuses sono adesso valutati secondo l’annuncio 255 milioni di dollari, diventando la prima organizzazione esports a essere fisicamente presente sia in Nord America che in Europa e Asia.

L’investimento, le cui cifre non sono state rivelate, della Fosun Sports Group permetteranno agli Evil Geniuses di ampliare il proprio parco atleti, titoli e soprattutto la propria diffusione sul mercato globale. Secondo Nicole LaPointe, CEO degli EG, in particolare “tale accordo ci permetterà di espanderci nei mercati asiatici con nuovi capitali e giocatori di prim’ordine.

Per i Wolves non si tratta tuttavia della prima esperienza esports: il club ha già propri team di FIFA, Call of Duty Mobile e Rocket League. Michael Moriarty, manager dei Wolves, ha già confermato che tali sezioni non verranno chiuse ma proseguiranno autonomamente il loro percorso: “La partnership porterà benefici sia ai Wolves che agli EG e ci permetterà di crescere insieme e sviluppare le eccellenze nel settore esports.”

banner RoundOne 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome