Cresce l’attesa per l’inizio della nuova edizione del torneo di e-football che l’anno scorso è stato premiato come Best Italian Event agli Italian Esports Awards.

La eSerie A di Tim sta per tornare. Ne abbiamo avuto un assaggio, con tanto di succose anticipazioni, alla Milan Games Week. Quest’anno si giocherà esclusivamente su Fifa 22. Si partirà tra qualche settimana con i tornei Qualifiers aperti a tutti: quattro su PS4 e due su PS5. Gli online Qualifiers rappresentano la prima grande vetrina di questa stagione, perché danno la possibilità di essere draftati. I 32 migliori giocatori (i top 4 di ogni tappa su PS4 e i top 8 di ogni tappa su PS5) si qualificheranno alla finale, nella quale si sfideranno per definire i ranking di entrambe le categorie.

Chiuso il capitolo delle qualificazioni online, a fine gennaio (29-30) si entrerà nel vivo con il draft: i club sceglieranno dai ranking finali di PS4 e PS5. L’anno scorso tanti ragazzi partiti dai Qualifiers e poi draftati sono arrivati a giocare come titolari, diventando pro player a tutti gli effetti. Le squadre saranno 15, quindi bisognerà darsi da fare perché la competizione per accaparrarsi uno dei pochi posti disponibili sarà agguerrita. Saranno presenti tutte le squadre del massimo campionato italiano, tranne Juventus, Roma, Lazio, Atalanta e Napoli, che hanno un accordo in esclusiva con il gioco eFootball di Konami.

Dopo il draft, tra febbraio e marzo sarà la volta del piatto principale della eSerie A Tim Fifa 22: la regular season, che vedrà scendere in campo le 15 formazioni iscritte, divise non più in quattro, ma in tre gironi da cinque. Le squadre non saranno eliminate in questa fase: si formeranno una winner e una loser bracket, per arrivare alle Final Eight del 12-13 aprile e, infine, alla proclamazione del vincitore.

Come l’anno scorso, in questa eSerie A Tim ci saranno una serie di regole da seguire. La prima riguarderà la composizione delle rose durante la regular season: trattandosi del campionato del nostro Paese, si potranno utilizzare solo giocatori che militano in serie A. A questi si potranno aggiungere quattro icone del passato che abbiano giocato almeno una stagione in serie A, come Ronaldo, Ronaldinho o Gullit. Ci sarà inoltre una piccola novità: una carta Heroes, con giocatori nuovi quali Cordoba, Milito e Di Natale. Rispetto all’anno scorso, cambieranno le meccaniche del gioco: i tiri da fuori, o tiri “a giro”, saranno molto più efficaci e le difese si muoveranno in maniera diversa, diventando ancora più temibili.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome