banner EAG2020 Article 700×150

Dopo il successo della prima edizione con più di cinquanta partecipanti, parte il secondo Corso Allenatore di Esport di I° Livello targato GEC – Giochi Elettronici Competitivi, il settore di ASI dedicato al gaming competitivo. Una conferma importante della bontà del lavoro svolto fino a oggi nel campo della formazione professionale e del sostegno che ASI, Ente di Promozione Sportiva, continua a promulgare nei confronti dell’esport italiano: il diploma da allenatore è infatti riconosciuto a tutti gli effetti dall’ente.

Il corso si rivolge a tutti coloro che vorrebbero far diventare realtà il sogno di trasformare la propria passione in una professione, ottenendo la certificazione riconosciuta ufficialmente delle proprie conoscenze e competenze, necessarie per svolgere tali attività. In un paese come l’Italia in espansione nel campo degli esport non è più pensabile affidarsi ad allenatori e preparatori improvvisati ma è necessario, soprattutto per chi si affaccia per le prime volte in questo mercato, puntare su figure professionali riconosciute.

Il corso partirà il 17 settembre per concludersi il 27 ottobre 2019. È strutturato in quattro macro-moduli: Teoria e tecnica degli esports, Metodologia dell’allenamento, Preparazione e prevenzione dell’atleta, Basi di psicologia dello sport. Ognuno di questi moduli è suddiviso in più argomenti che hanno il compito di coinvolgere lo studente durante l’intero periodo di formazione su tutti gli aspetti che competono allo staff tecnico di un team. Il corso si svolgerà tramite lezioni in webinair ma sarà possibile accedere alle registrazioni per poterle recuperare. L’esame sarà composto da due momenti: il primo sarà un test a risposta chiusa su tutti i moduli del corso mentre il secondo comprenderà anche un colloquio orale. Maggiori informazioni in merito verranno fornite dai docenti durante lo svolgimento del corso.

Anche per questa seconda edizione gli insegnanti sono Gioele Rosellini e Andrea Fadini, entrambi esperti di sport ed esport con comprovata esperienza pluriennale in entrambi i settori e con studi specifici universitari alle spalle. Per partecipare al corso è necessario aver compiuto 16 anni e non è richiesto alcun titolo di studio specifico. In caso di minori di 18 anni sarà fornito un modulo da compilare e firmare da un esercente patria potestà. Tutte le informazioni sulle date e i costi d’iscrizione sono disponibili sul sito ufficiale GEC.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome