banner APP ESM 700×150

La piattaforma di cloud gaming Nvidia GeForce Now non è più in grado di riprodurre giochi di Xbox Game Studios, Warner Bros. Interactive Entertainment, Codemasters e Klei Entertainment. Già dal 24 aprile ha perso dal suo catalogo titoli come Halo, Gears of War, Forza Motorsport, Batman, Mortal Kombat, Formula 1, Rally Dirt, Don’t Starve e Mark of the Ninja.

Tuttavia, ne saranno aggiunti altri molto amati dai fan. Trenta dei quaranta giochi più popolari su Steam sono già in streaming su GeForce Now. Nvidia sta inoltre lavorando per espandere il catalogo, mirando a portare altri 1500 titoli sul suo servizio di cloud gaming. Per esempio, Nvidia arricchirà la sua offerta di giochi Ubisoft, con le serie complete di Assassin’s Creed e Far Cry. E molti altri titoli dell’azienda francese sono in arrivo.

Ubisoft supporta pienamente GeForce Now di Nvidia con l’accesso completo ai nostri giochi per pc tramite Ubisoft Store o qualsiasi altro negozio di giochi abilitato – ha dichiarato il senior vice president partnership di Ubisoft, Chris Early -. Noi crediamo sia un servizio all’avanguardia, che offre ai nuovi gamer e non un’esperienza di livello superiore con più opzioni di scelta rispetto a dove e come giocare coi propri titoli preferiti”.

Nvidia ha lavorato con centinaia di editori che si sono impegnati ad abilitare i loro giochi in streaming su GeForce Now. Tra questi, vi sono alcuni dei giochi più popolari al mondo, come ad esempio Destiny 2, Counter-Strike: Global Offensive, Hearts of Iron IV, Mount & Blade II: Bannerlord, Rust, Warframe and Wolcen: Lords of Mayhem.

Stiamo già vedendo che molti giocatori traggono vantaggio dallo streaming di Destiny 2 su GeForce Now, potendo giocare con i loro amici ovunque e in qualsiasi momento – ha dichiarato Gary Clay, direttore Product Management di Bungie -. Con la possibilità di giocare gratuitamente a Destiny 2, siamo entusiasti della partnership con Nvidia, che ha permesso di aumentare il numero di giocatori – anche tutti quelli che precedentemente non erano in grado di raggiungere i requisiti minimi nella nostra community di Guardiani”.

Molti editori vedono GeForce Now come un modo per far giocare più persone, permettendo nel contempo ai giocatori ormai esperti di continuare a godersi i propri videogame preferiti. “Da Darks Sould III a Tekken 7, vediamo un aumento di giocatori che attribuiamo a GeForce Now – ha affermato Katsuhiro Harada, produttore esecutivo di Bandai Namco -. Il servizio è un ottimo modo per i nuovi utenti di sperimentare i nostri giochi, e per i nostri gamer storici di continuare a divertirsi”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome