La squadra britannica guidata dall’italiano joYnt ha annunciato la partnership con gli OG che entrano così nella massima serie di Valorant.

Gli OG, indubbiamente tra le organizzazioni esports più famose nel mondo competitivo di Dota 2,  sono pronte a fare il loro ingresso nella massima scena competitiva di Valorant. Già presenti sul tactical shooter di Riot Games con un team nella VRL francese, nella quale secondo quanto riportato da Geddes su Dot Esports sarebbe dovuto approdare l’ex-giocatore competitivo di Cs:go Kennys, attualmente ai G2 Esports, gli OG accederanno adesso al prossimo Valorant Challengers Emea 2022, il secondo split della stagione. 

La partnership con i London United

Gli OG approdano al VCT grazie alla partnership firmata con i London United, squadra che si era qualificata allo scorso VCT tramite i qualifier e che era riuscita a conquistarsi la permanenza nella massima serie europea grazie agli ottimi risultati conquistati nel girone A della competizione, vantando persino la vittoria contro i Funplus Phoenix, fino a quel momento imbattuti e successivamente divenuti campioni europei.

Un contributo alla “salvezza” è anche italiano, considerato che la guida tecnica del team da ormai quasi un anno è affidata al nostro Tommaso “joYnt” Gavioli. La partnership sembra essere intesa con l’obiettivo di potenziare le aspettative del team e alzare gli obiettivi minimi, puntando non solamente alla salvezza ma alla qualificazione al prossimo Masters, il secondo evento internazionale della scena di Valorant.

Un cambio

Gavioli continuerà a rimanere alla guida tecnica del team, il quale sarà anche affiancato da una nuova figura di assistant coach, il britannico Tyler “Bambino” Jay, proveniente proprio dagli OG  della Vrl francese, mentre il roster vedrà il cambio di un elemento con Aurimas “Dreamas” Zablockis è stato rimosto dai titolari a inizio aprile per avere al suo posto un nuovo elemento che possa sinergizzare al meglio con gli altri quattro, rimasti immutati. Nelle ultime settimane i London United hanno infatti operato diversi tryout per trovare la figura migliore da inserire, trovando infine nell’ex Alliance Tautvydas “hype” Paldavicius l’incastro sperato. Oltre lui, secondo diverse indiscrezioni circolate nell’ambiente, si era paventata la possibilità di avere sia l’ex FPX Dmitriy “dimasick” Matvienko che Martin “Magnum” Peňkov, oggi ai Fnatic ma non nel roster titolare. Il roster titolare sarà quindi formato dal quintetto composto da:

  • “feqew“ Lukas Petrauskas
  • “Boo” Ričardas Lukaševičius
  • “Destrian” Tomas Linikas
  • “MOLSI” Michał Łącki
  • “hype” Tautvydas Paldavicius

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome