La squadra argentina compie un’altra impresa: dopo i Sentinels fanno fuori anche i Fnatic e conquistano la Top4 del primo mondiale di Valorant.

Sembrava solo un’eccezione, sembrava impossibile poter ripetere quanto già accaduto. Eppure i Kru Esports, organizzazione argentina tra i cui proprietari figura il calciatore Aguero, hanno nuovamente stupito tutti al mondiale di Valorant. Dopo aver eliminato i Sentinels ai gironi, i Kru sempre su Split hanno dato un’imponente prova di forza anche contro i Fnatic, apparsi troppo molli e poco concentrati. Vittoria 15-13 su Haven per i Kru nella prima mappa, rivalsa dei Fnatic su Icebox 13-6, per poi chiudere 13-8 su Split.

Non è chiaro se l’organizzazione europea abbia o meno sottovalutato l’avversario ma è certo che i Kru hanno vinto per loro meriti e non per demeriti dei Fnatic: sempre puliti, hanno giocato con il proprio stile aggressivo ma mai casuale, dimostrando un ottimo spirito di squadra e un’attenzione costante ai dettagli. Per loro si tratta di una vera e propria favola di Cenerentola del mondiale, rappresentante ormai di tutte le squadre delle cosiddette Minor Region che ormai, e questo torneo ce lo ha insegnato, non sono più tanto “minori”. 

I Kru Esports entrano così in Top4 facendo compagnia alle tre squadre EMEA precedentemente qualificatesi: Acend e Liquid mercoledì, Gambit giovedì proprio prima della partita tra Fnatic e Kru, abili nel superare l’ingombrante ostacolo degli X10, capaci di strappare una mappa ai campioni in carica dell’ultimo Masters. 13-7 su Fracture per i russ, 7-13 per i Thailandesi su Ascent e infine 13-7 nuovamente per i Gambit su Breeze.

Lo spettacolo del Valorant Champions torna sabato 11 dicembre 2021 con le semifinali Acend vs Liquid e Gambit vs Kru: come sempre in diretta con il commento in italiano su Agents Range.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome