banner Beaths 700×150

Calcio e basket fianco a fianco in un progetto esportivo. Il Clube de Regatas do Flamengo, noto comunemente come Flamengo, organizzazione brasiliana conosciuta nel mondo per il suo team di calcio, e i Memphis Grizzlies, una delle trenta squadre di pallacanestro che militano nella NBA, fino a ieri non avevano nulla che li accomunasse. Ora entrambe fanno parte del progetto esports di Jed Kaplan, proprietario di Simplicity and Gaming Company, che ha recentemente stretto un accordo con il team brasiliano per farne, parole sue, “il primo team di esports dell’America Latina proiettato a livello internazionale”.

Come spiega un dettagliato articolo di ESPN, dopo la scadenza, a fine 2019, del contratto che legata il Flamengo a Go4It, si è fatta avanti Simplicity, inizialmente con una proposta di 3 milioni di dollari per un accordo decennale, rifiutata. La nuova proposta di Simplicity (i cui dettagli non sono ancora stati resi noti) è riuscita però a far breccia nell’organizzazione brasiliana, e il rossonero del Flamengo continuerà così ad essere presente sulla scena esports. Grazie a questo accordo  Simplicity Esports adotterà il marchio Flamengo nelle sue attività all’estero e porterà lo stemma rossonero in oltre 100 arene degli Stati Uniti, dove l’organizzazione ha già squadre di PUBG, Smite, Apex Legends, Gears of War e NHL.

Simplicity potrà contare sul supporto del Team oNe, altra famosa organizzazione esports brasiliana, grazie a un accordo che permetterà al Flamengo di utilizzare le strutture della One Academy, a San Paolo, per le sessioni di allenamento e per future partnership con eventuali sponsor. I player intanto sono già al lavoro e utilizzano la One Academy per allenarsi in vista della CBLoL 2020, la sesta stagione del campionato di League of Legends brasiliano, che dovrebbe partire il 25 gennaio.

Tra le partnership vi è anche quella con OutField, società della quale è partner Pedro Oliveira, del Team One, una società brasiliana che opera nel mercato degli sport sia elettronici che tradizionali (che già fornisce consulenze a società calcistiche come il Milan e lo stesso Flamengo), che ora curerà gli interessi commerciali di Simplicity Esports e Flamengo eSports. Le società si sono premurate di precisare che OutField sarà responsabile solo dell’organizzazione aziendale dei team e non avrà alcuna interferenza con la gestione di Simplicity o Flamengo eSports.

Un chiarimento necessario a evitare problemi, viste le forti connessioni tra più organizzazioni differenti. C’è già stato, infatti, chi ha sollevato problemi additando il mancato rispetto del regolamento del CBLoL, ma su questo fronte pare non esserci ancora molta chiarezza. La parola finale spetta a Riot Games, ma il fatto che il “nuovo” team sia già stato inserito per CBLoL 2020, sembra confermare che l’approvazione di Riot sia già arrivata.

Banner DT9 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome