LUNEDì – Sei uomini fermati a Melbourne per sospetto match fixing. Una delle piaghe dell’esport (e di ogni attività che consenta di giocare d’azzardo) colpisce ancora, stavolta in Australia.

MARTEDì – Una finale in un contesto spettacolare, lo stadio cittadino, per i player che hanno partecipato al torneo “Carrarese Fifa Championship”, il primo organizzato dall’ASD Sportivamente, che cura la divisione esports dellaCarrarese Calcio 1908.

MERCOLEDì – Una scuola su cinque dispone di un programma di esport, molte altre temono i costi elevati. Sono alcuni dei risultati di una ricerca sull’industria degli esport, svolta daeCampusNews in collaborazione con ExtremeNetworksfornitore ufficiale di soluzioni wi-fi della National Football League.

GIOVEDì – Sedici le nazioni partecipanti: dall’Argentina a Taiwan, dall’Australia al Vietnam, passando per la Corea del Sud che ha ospitato l’evento nella Jangchung Arena della capitale. Ecco un racconto di quel che è stato il Global Championship 2019, il primo mondiale di PUBG.

VENERDì – Anathan ‘ana’ Pham per il secondo anno consecutivo ha vinto The International di Dota 2 portando a casa 4,62 milioni di dollari. Sommati a quelli dello scorso anno, fanno 8,9 milioni di dollari vinti. Meglio di Djokovic e Tiger Woods.

SABATO –La proliferazione degli stadi esports nel mondo. Ecco un viaggio tra le più importanti strutture già esistenti, mentre anche in Italia si muove qualcosa.

Banner DT9 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome