banner EAG2020 Article 700×150

In un’intervista esclusiva concessa a eSportsMag.it, Vito Crimi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri con delega all’editoria, parla di videogiochi ed eSports, settori che il nuovo Esecutivo sta tenendo sotto osservazione e sui quali c’è bisogno di particolare attenzione. “Il governo – dice – deve riconoscere la potenzialità che c’è dietro gli eSports”

Basta pensare ai videogiochi come qualcosa legata ai “ragazzini e i loro joystick”. “Siamo di fronte a un’industria”, spiega Crimi ammettendo che “in Italia siamo molto indietro”. Tra i principali obiettivi del sottosegretario c’è quella di slegare l’industria del videogioco da quella del cinema, con la quale viene equiparata attualmente, anche a livello fiscale.

“Non releghiamo i videogiochi ad un puro e semplice gioco”, conclude Crimi che annuncia la probabile partecipazione del ministro per i Beni Culturali, Alberto Bonisoli, alla prossima edizione del Lucca Comics.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome