banner EAG2020 Article 700×150

Str Jayba, al secolo Jake Sartori, si aggiudica la prima edizione della Gillette Bomber Cup. Al termine di una combattutissima Grand Final che lo ha visto prevalere su 55 avversari il players del Team Str si è aggiudicato la quota principale del montepremi di questa competizione, che nel complesso ammontava a 8.000 euro.

2000 richieste di iscrizione, 600 in totale i giocatori che hanno partecipato al primo torneo Fortnite, con licenza ufficiale Epic Games, alla Milan Games Week 2019. Un’evento che ha visto, di contorno, il coinvolgimento di creator del calibro di Cicciogamer89 (ambassador del torneo), J0k3R, Kekkobomba e Los Amigos, come caster del torneo.

Le selezioni per la finale del torneo, realizzato in collaborazione con PG Esport, si sono svolte durante 4 Open Qualifier online, rispettivamente l’11-12 settembre e il 18-19 settembre, in cui sono stati decretati i primi 4 finalisti della Grand Final e una Last Chance Qualifier dal vivo in Milan Games Week, suddivisa in 4 match di qualificazione che hanno selezionato ulteriori 40 finalisti.

I 4 vincitori degli Open Qualifier insieme ai 40 del Last Chance Qualifier si sono uniti per la Grand Final ad altri 12 giocatori invitati tra i più importanti pro-players nel panorama italiano. A prevalere è stato dunque Jayba, di origine svizzera, da qualche mese nelle fila degli Str, che ora mette in bacheca il primo trofeo Gillette Bomber Cup.

Un progetto al quale Gillette ha dimostrato di credere molto, come spiega Gennaro D’Ambrosio, assistant brand manager Gillette, soddisfatto di quello che ha definito “il nostro debutto ufficiale nel mondo degli esports”. Già presente al sostegno di molti sportivi, il passaggio di Gillette agli esports è stato una semplice evoluzione, fa capire D’Ambrosio: “Tra molti giovani, i videogiochi non vengono più considerati un semplice passatempo, ma un lavoro con tanto di allenamenti, studio e disciplina al pari degli sport tradizionali. Per questo il nostro brand sostiene gli appassionati e i professionisti di quella che consideriamo essere una categoria sportiva a tutti gli effetti“.

E c’è già l’annuncio del prossimo appuntamento, ad ottobre, in occasione del Lucca Comics & Games: Edizione 2019, con i player di Fortnite esclusi o sconfitti, che già pensano al riscatto in una seconda Gillette Bomber Cup. Gillette invita gli appassionati di esports a stare sintonizzati, con uno “Stay tuned!” che vale come una promessa.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome