Articolo top

eSportiamoci in Lega Pro! E’ il motto con cui gli eSports approdano alla Lega Pro, la prima lega calcistica italiana ad avviare un campionato virtuale. Timido e cauto, come da italica tradizione, il primo torneo targato Lega Pro si svolgerà sabato prossimo (probabilmente su PES, della Konami) a Pordenone coinvolgendo tre sole squadre, le stesse impegnate nella Supercoppa di Serie C: Pordenone, Virtus Entella e Juve Stabia. Un torneo che verrà anticipato alle 12 da una presentazione del Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli e dell’ex pro player Mattia Guarracino, fondatore di Esports Academy, tra gli organizzatori dell’iniziativa.

La serie C si apre così al campionato degli sport elettronici. Una decisione importante e di grande apertura verso il futuro che è già un presente consolidato per tanti giovani. La Lega Pro si contraddistingue come la Lega dell’innovazione, ‘obbligata’ a essere sempre un passo davanti agli altri per riscuotere interesse “contro” i colossi delle leghe superiori. Gli eSports, per molti ormai sport a tutti gli effetti, che si stanno conquistando un posto sempre più rilevante, anche con ambizioni olimpiche. Ma per la Lega Pro gli eSport hanno soprattutto un valore strategico: sono un modo per parlare e interessare i milioni di ragazze e di ragazzi che ogni giorno gareggiano. Attraverso il gioco, potranno scoprire che esiste una squadra della propria città che milita in serie C.

Questi i motivi che hanno portato la Lega Pro a organizzare e disputare il primo torneo ‘eSupercup Serie C’. L’appuntamento dunque è sabato prossimo alle 13 a Pordenone, giorno della partitissima tra i neroverdi di casa e la Juve Stabia, ultima gara di Supercoppa che si disputerà nel pomeriggio alle 18. Al primo torneo di eSport della Lega Pro parteciperanno pro pllayer professionisti che rappresenteranno le tre squadre impegnate nella Supercoppa indossando le maglie delle rispettive squadre.  “Guardiamo al futuro per andare incontro ai giovani che in questo modo avranno anche la possibilità di conoscere più da vicino la realtà delle squadre del loro territorio e delle loro città – dichiara entusiasta il Presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli – Questa è la prima tappa di un percorso che potrebbe accompagnarci a lungo. Puntiamo a organizzare il campionato eSport, parallelo a quello tradizionale. Noi, come sempre, siamo pronti a scendere in campo”.

Articolo bottom

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome