All’evento del 6-8 ottobre presente anche il gaming e l’esports grazie al contributo dell’organizzazione italiana degli Hmble.

Nell’Unione Europea il 2022 è stato eletto come l’Anno Europeo della Gioventù, probabilmente tra le generazioni più colpite dagli ultimi due anni e mezzo di pandemia globale con chiusure, lockdown e restrizioni che ne hanno limitato il confronto, l’espressione e il dibattito. Su temi, tra l’altro, decisamente importanti e divenuti urgenti come quello ambientale, dell’inclusività e del digitale. Proprio in questo ultimo ambito l’esports e il gaming sono stati senza dubbio i principali rappresentanti dell’intrattenimento di giovani e giovanissimi con una crescita dei contenuti in streaming che in Italia ha registrato la doppia cifra dal 2020 al 2021 con un +60% in termini di hours watched, mentre dal 2019 al 2020 aveva registrato un +166%, secondo i dati presentati da Iidea nell’ultimo Esports Overview.

L’esports in Lombardia

Tra le regioni italiane più attive sotto il profilo del gaming e dell’esports c’è senza dubbio la Lombardia che ha deciso di contribuire attivamente alla diffusione e al racconto del settore. All’interno dell’evento “La Lombardia è dei Giovani”, infatti, ci sarà anche spazio per i videogiochi sia come intrattenimento che come competizione grazie alla presenza dell’organizzazione italiana del Team Hmble, presente su diversi titoli nelle competizioni italiane e internazionali e ormai un nome affermato della scena, oltre che attiva sui social dove grazie ai propri creator divulga anche curiosità e informazioni sugli esports. “La Lombardia è dei Giovani” si inserisce proprio all’interno dell’Anno Europeo della Gioventù ed è dedicato a coloro che vivono, studiano o lavorano in Lombardia: un programma ricco di appuntamenti, incontri, spettacoli per parlare di sostenibilità, sport, volontariato, educazione finanziaria e, ovviamente, esports.

L’esports è dei giovani

L’evento si terrà dal 6 all’8 ottobre 2022 a Milano in Piazza Città di Lombardia con diversi appuntamenti che si ripeteranno nel corso della giornata per permettere a tutti di assistervi. Oltre al calendario completo, che potete trovare qui, ci sarà uno spazio dedicato all’esports con lo “Spazio Gaming” che sarà presente tutti i giorni dell’evento: il giovedì e il venerdì dalle 15:00 alle 19:00 mentre il sabato dalle 11:30 alle 19:00. La partecipazione è totalmente gratuita ma è consigliata la prenotazione per assicurarsi il posto. Lo spazio riservato al gaming non sarà solamente attività videoludica ma anche una doppia occasione: sarà possibile sia incontrare alcuni streamer e content creator di primo piano che affrontare diverse tematiche giovanili legate indissolubilmente al gaming. Il giovedì si parlerà di “Cyberbullismo e relazioni social nel gaming”, mentre il venerdì ci si sposterà su “I benefici dell’esports: soft skill e opportunità professionali”. Il sabato, infine, per  tutto il giorno l’argomento principale sarà quello dell’inclusione secondo lo slogan “L’esports è per tutti”.

Gli ospiti

Il primo giorno, giovedì, per raccontare il tema del cyberbullismo saranno presenti JustRyuk, Ferre e Raxor, oltre a esserci la possibilità di giocare insieme a loro con i propri titoli preferiti: Brawl Stars, Stumble Guys e Rainbow Six Siege. Per il Day 2, venerdì, ci saranno invece Erbacce e Shmeky, rappresentanti di Clash Royale e Fortnite con cui si parlerà delle soft skill che gli esports permettono di sviluppare. Infine il sabato l’intera giornata sarà, come anticipato, dedicato al tema dell’inclusione con le presenze di ErDT, Queen Giorgia, Flokox e Savyultras90 per parlare e giocare a Call of Duty, Warzone, Fifa 23 e Fortnite, con la moderazione di Francesco “Deugemo” Lombardo, esports reporter, dalle 11:30 fino alle 19:00.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome