Articolo top

Avete mai provato ad utilizzare un’App che premia chi si muove di più? Ora c’è un’opportunità in più, con Virtuoso. L’idea non sarà originalissima, ma è comunque notevole: ricompensare chi cammina, corre, dorme e mangia sano per migliorare la salute collettiva.

LA SALUTE NEGLI ESPORTS – Si obietterà che gli esportivi sono già attenti alla salute, svolgono attività fisica regolare, mangiano, bevono e dormono il giusto. Ma diciamo la verità, mica tutti sono pro player che vivono in una gaming house e seguono a puntino le regole del vivere sano. In Italia, il costo dell’obesità è pari all’1,8% della spesa sanitaria nazionale (2 Miliardi, 600 milioni di Euro). Mentre un corretto stile di vita abbatte anche dell’80% il rischio di sviluppare o aggravare malattie come Alzheimer, depressione, ma anche problemi cardiovascolari, varie forme di diabete, e cancro.

LA PAROLA AGLI IDEATORI – I fondatori di Healthy Virtuoso sono Andrea Severino e Nicola Tardelli (figlio del noto Campione del Mondo del 1982, Marco Tardelli). Sono loro a spiegano che “abbiamo voluto cambiare l’approccio alla salute utilizzando psicologia, tecnologia e gamification per rendere il tutto più stimolante e convincere le persone a prendersi cura di se stesse”. Così è nata Virtuoso, selezionata lo scorso anno tra i 32 finalisti del Premio Marzotto per l’Innovazione italiana. Sono già circa 50.000 gli utenti che la stanno utilizzando in Italia e nel resto del mondo.

COME FUNZIONA HEALTY VIRTUOSO – Tutti gli altri, quelli che non trovano mai il tempo e le motivazioni giuste, ora potrebbero trovarle con Virtuoso. Si tratta di un’app (reperibile sia per Ios che per Android) che sfida la pigrizia, propone obiettivi da raggiungere e consente di sfidare gli amici in cambio di ricompense al raggiungimento dell’obiettivo. Ricompense che possono essere “voucher, sconti e prodotti gratuiti sui partner come quelli di Asics, Amazon e Runtastic, solo alcuni dei nostri 25 partner” spiega Lorenzo Asuni, marketing manager di Healty Virtuoso.

I CONCORRENTI – Healty Virtuoso non è l’unica App che premette di guadagnare facendo attività fisica. Nei mesi scorsi, sempre restando in Italia, è stata presentata Movecoin (basata su una criptovaluta proprietaria, il movicoin, che può essere rivenduta per monetizzare), mentre a Londra è stata fondata Sweatcoin, che tuttavia sembra avere molte più limitazioni delle altre. Insomma, se non siete pro player e aspettate sempre il momento giusto per iscrivervi in palestra, per una di queste App potrebbe valer la pena di alzarsi dalla sedia.
Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome