“No, non voglio Yanet indietro. Per favore, smettetela con i memes. Sono un giocatore e vincerò i campionati di Black Ops 4”. Si affida a un tweet il videogamer professionista Doug “Censor” Martin per rispondere alla pioggia di critiche che lo ha travolto dopo la mancata vittoria insieme al team Complexity al Call of Duty World League Championship che si è tenuto a Columbus qualche giorno fa e del premio finale di 600.000 dollari.

Campionato a cui aveva deciso di dedicarsi anima e corpo, lasciando la fidanzata Yanet Garcia, top model, influencer e presentatrice messicana da oltre 6 milioni di follower su Instagram, attirandosi commenti velenosi. Incurante degli haters, Doug “Censor” Martin tira dritto e si dice pronto a nuove sfide.

 

Di certo non smetterà di allenarsi, visto che il gaming competitivo non è uno scherzo, e che un 24enne come lui deve difendersi dall’ascesa di tanti giocatori ben più giovani e agguerriti. Ora lo aspettano il Call of Duty World Championship 2019 e Call of Duty: Black Ops 4, in arrivo il prossimo 12 ottobre su Pc, PlayStation 4 e Xbox One.
banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome