Secondo l’analista di Wedbush Securities, Michael Pachter, entro giugno 2019 Overwatch diventerà free-to-play. L’esperto, interpellato da GamesIndustry, ha azzardato anche altre previsioni basate su esperienza e analisi del mercato, dopo aver definito “sciocca” l’idea di Sony di non partecipare all’E3 di quest’anno, “ma tornerà in futuro”.

OVERWATCH – La principale è quella su Overwatch, dunque, che entro giugno 2019 potrebbe essere messo online gratis. A poco più di tre anni dalla pubblicazione del gioco, dunque, dovrebbe arrivare una novità fondamentale per il rilancio del gioco, alla quale si aggiungono anche importanti rassicurazioni per i proprietari di team dell’Overwatch League che hanno acquistato il gioco, per i quali Blizzard avrebbero previsto skin e altre caratteristiche aggiuntive.

CALL OF DUTY – Anche CoD: Black Ops 4, secondo Pachter, potrebbe diventare free-to-play, quantomeno nella modalità Battle Royale. L’obiettivo di Activision Blizzard in tal caso sarebbe quello di “lanciare” così il nuovo capitolo di Call Of Duty. Insomma: chi crede nel potere della pubblicità fa bene, secondo l’analista.

ALTRE PREVISIONI – Tra le altre indiscrezioni “rivelate” da Michael Pachter ci sono la pubblicazione di nuovi capitoli di Splinter Cell e di BioShock, ma anche la commercializzazione di un nuovo modello di Nintendo Switch portatile. Pachter spiega inoltre che nel 2019 dovremmo vedere anche il nuovo The Elder Scrolls VI (Bethesda dovrebbe reagire così al flop di Fallout 76). Da Respawn Entertainement dovrebbero invece arrivare Titanfall 3 e Star Wars Jedi Fallen Order.

SONY – Sciocca la Sony, con la sua idea di saltare la famosa Electronic Entertainment Expo di Los Angeles, meglio nota come E3. “Penso sia una decisione sciocca quella di Sony. Forse per partecipare all’E3 spenderebbero sui 15 milioni di dollari, certo, ma sarebbero comunque soldi spesi in pubblicità. Per questo credo che sia una decisione estemporanea: ci ripenseranno e torneranno in futuro”.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome