È finalmente partita il 23 febbraio la nuova lega competitiva oceanica, presentata in questi mesi da ESL e Guinevere Capital. Dopo l’annuncio, sono arrivate le conferme sui volti e le voci che racconteranno i match della nuova LCO – League of Legends Circuit Oceania, insieme alla struttura del campionato. Otto squadre, girone all’italiana con partite di andata e ritorno e conseguente fase playoff con il vincitore che conquisterà anche il posto al Mid-Season Invitational, mantenendo quindi il proprio legame con il circuito esports ufficiale di Riot Games.

Il parco caster vede alcune delle personalità più conosciute della scena oceanica, già presenti nelle scorse edizioni del campionato di League of Legends. Gli organizzatori non hanno però lesinato nel presentare anche facce nuove per dare una sorta di freschezza a quella che sarà a tutti gli effetti la stagione inaugurale oceanica, ripartendo quasi da zero. Il presentatore, o desk host se preferite la dicitura inglese, è “Mac”, che riprende il proprio ruolo dopo gli anni di esperienza maturati agli ESL ANZ Champs e nella ESL Pro League. L’occhio del dietro le quinte è invece affidato a Nattea, content creator australiana che nel 2020 ha collaborato con i Dire Wolves. 

Due coppie infine per il commento vero e proprio delle partite. Da un lato Skimmy, ex-giocatore professionista, e Elfishguy, uno dei commentatori con maggiore esperienza in Oceania, nel ruolo di play-by-play. Rusty, una delle personalità più conosciute nella scena oceanica di League of Legends, e Juves, con alle spalle anni di esperienza, nel ruolo di analyst.

Il calcio d’inizio per la nuova LCO è il 23 febbraio sul nuovo canale ufficiale Twitch. L’oceania si prepara a una nuova era.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome