Pogchamp, uno dei volti più importanti della cultura del gaming, è stato rimosso dal servizio di live streaming Twitch. Lo ha annunciato la società che cura il servizio streaming. La decisione è stata presa alla luce delle azioni di Ryan “Gootecks” Gutierrez, suo vero nome e personalità del mondo dei picchiaduro, che ha utilizzato i suoi social media, nelle parole di Twitch, per incoraggiare “ulteriori violenze dopo ciò che è accaduto in Campidoglio”.

A seguito di una violenta irruzione di Capitol Hill da parte dei sostenitori di Trump – e delle richieste di impeachment da parte di importanti personalità politiche – Gutierrez ha chiesto ai suoi seguaci di continuare i “disordini civili” che si sono svolti per tutto il 6 gennaio. Gutierrez ha invocato il nome di una donna sostenitrice di Trump morta durante gli scontri con la polizia, incoraggiando i suoi seguaci a guardare un video sulla sua morte. In breve tempo, molte delle principali personalità del gaming hanno annunciato che stavano bandendo l’emote con gli occhi spalancati dai loro canali, e chiedendo alla piattaforma stessa, Twitch, di eliminarla a sua volta.

Alle 21:00 di Mercoledì sera, la società con sede a San Francisco ha fatto esattamente questo. Gli utenti non possono più utilizzare l’emote sulla piattaforma. Un rappresentante di Twitch ha sottolineato le osservazioni fatte su Twitter. Secondo il servizio di monitoraggio di Twitch StreamElements, PogChamp era la quinta espressione più utilizzata sul sito di live streaming. Riconoscendo tale eredità, la società ha affermato che PogChamp è una parte enorme della cultura di Twitch ma la piattaforma non può in buona coscienza “consentire l’uso dell’immagine”. Twitch ha aggiunto che avrebbe collaborato con la comunità per progettare qualcosa per sostituire l’ex emote di PogChamp con qualcosa di altrettanto “hype”.

Gutierrez in precedenza ha fatto notizia sulla diffusione di teorie del complotto. Le linee guida della community di Twitch vietano la violenza, compreso l’utilizzo di piattaforme al di fuori del servizio di live streaming per incoraggiarla. Alla fine del 2020, Twitch ha aggiornato le sue linee guida sulle molestie per vietare la bandiera confederata, insieme ad alcune altre modifiche riguardanti la sua politica.

L’evento più seguito del giorno su Twitch

Mentre gli insorti pro-Trump hanno fatto irruzione nel Campidoglio degli Stati Uniti milioni stavano guardando gli eventi sulle reti di notizie via cavo. Tuttavia, oltre 200mila persone hanno guardato la diretta grazie alla stream di HasanAbi, esperto di politica, che commentava i feed di notizie via cavo su Twitch. A poche posizioni da HasanAbi nella lista dei canali Twitch più seguiti veniva trasmesso l’evento di speedrunning Awesome Games Done Quick, con oltre 80mila spettatori, creando una strana giustapposizione: video di ragazzi con cappelli MAGA che invadono la Casa degli Stati Uniti fianco a fianco con speedrunner che competono per battere Crash Bandicoot a tempo di record.

Sebbene Twitch sia tipicamente utilizzato per giocare in live streaming, è rapidamente diventato un hub per la copertura del mondo reale. Durante le proteste diffuse contro l’ingiustizia razziale dell’anno scorso, ad esempio, Twitch è stata una piattaforma popolare per gli attivisti per trasmettere in diretta le proteste e i sit-in di Black Lives Matter. Uno di quei canali si chiama semplicemente “Woke” ed è noto per raccogliere diversi live streaming per offrire agli spettatori prospettive multiple di un determinato evento. Attualmente, Woke trasmette in streaming a un pubblico di 64.000 spettatori, mentre altri streamer come xQc e Destiny stanno trasmettendo in streaming a un totale combinato di circa 80.000 spettatori.

Hasan Piker, o HasanAbi, è un popolare streamer e commentatore politico noto per la sua incisiva copertura della politica americana su Twitch. Durante i dibattiti presidenziali statunitensi, ad esempio, Piker ha attirato oltre 125mila spettatori e, più recentemente, ha giocato ad Among Us con la rappresentante democratica Alexandira Ocasio-Cortez davanti a oltre 400.000 spettatori. Prima di trasmettere in streaming su Twitch a tempo pieno, Piker è stato giornalista per The Young Turks ed editorialista per Huffington Post.

La violenza che si è scatenata a Washington e negli Stati Uniti è scoppiata in seguito alle affermazioni infondate del presidente Trump secondo cui le elezioni sono state “rubate” – rivendicazioni che sono state respinte dai tribunali di tutto il paese – e alla sua insistenza sul fatto che la certificazione del voto elettorale doveva essere interrotta. Il Congresso ha interrotto quei lavori dopo che il Campidoglio è stato preso d’assalto. Poco prima del procedimento, il vicepresidente Mike Pence ha pubblicamente respinto la richiesta di Trump di bloccare l’elezione di Biden. Una volta sgomberati i manifestanti il voto è andato avanti come previsto e ha ratificato la vittoria di Joe Biden.

Una donna in Campidoglio è stata uccisa e, secondo la NBC, altre cinque persone sono state portate in ospedale.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome