banner Beaths 700×150

La storia, molto curiosa, è stata riportata nei giorni scorsi dal quotidiano Piacenzaonline. Un negozio di informatica cittadino ha iniziato la trasformazione da “semplice” esercizio commerciale a sala lan, con l’obiettivo di creare una sorta di gaming house entro l’autunno e l’idea di far nascere un nuovo team esports.

La scommessa è quella di “Levelup Esport”, che per ora, come indicato sulla pagina Facebook ufficiale, è un luogo dove si può fare allenamento e partecipare a tornei. Ma è un progetto in crescita, quello di Elia Zaini, Ivan Piccoli e Andrea Caprioli, i tre ragazzi amici che hanno dato vita a Levelup Esports, che già pensano ad espandere, nei prossimi mesi “in un locale su due piani con bar, piccola cucina, negozio di informatica e un’area gaming più ampia di quella attuale con anche i simulatori di guida”, a un passo dalla gaming house dunque, come hanno spiegato a Piacenzaonline.

L’investimento iniziale ha portato alla creazione di una sala con 8 computer di ultima generazione, dotati di schermi gaming curvi da 144 hz e schede video by Nvidia RTX, 1 postazione in stanza insonorizzata riservata a streamer/regia, realtà virtuale con Oculus Rift e 2 postazioni retrogaming. I gestori promettono totale assenza di lag, grazie a linea in fibra ottica da 400 Mbit/s in download e 50 Mbit/s in upload. Si gioca a Fortnite, Apex Legends, League of Legends, Rainbow 6, MTG Arena, Overwatch, Heroes of the Storm ma non solo, e l’idea è di creare un vero e proprio team “Cercheremo di creare sicuramente una squadra di Rainbow 6 – fanno sapere gli organizzatori -, visto che è lo sparatutto più competitivo fino a Fortnite e Apex“.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome