La squadra siciliana perde la quarta partita ed è l’unica a zero punti in classifica. Axolotl sorprendono i Macko, Op primi grazie a Dehaste.

Non è un Summer Split per deboli di cuore, anzi: tenete le persone sensibili e impressionabili lontane dalla diretta. A parte le battute, il Pg Nationals di League of Legends iniziato da appena due settimane sta già regalando sorprese ed emozioni ma sta contemporaneamente togliendo certezze, lasciando tanti dubbi su cosa aspettarsi. Perché se da un lato i Macko chiudono la settimana 0-2, seconda volta in assoluto, il precedente risale alla Week 3 dello Spring 2021 (ma da quel momento le vinsero tutte), dall’altro gli Esport Empire sono l’unica squadra ancora a zero punti in classifica con quattro sconfitte su quattro, nonostante da questa settimana sia tornato il midlaner titolare.

Un impero acerbo

Gli Esport Empire possono trovare giustificazione nell’aver finora incontrato le tre squadre favorite per la vittoria finale: Atleta, Macko e Outplayed, a cui si aggiungono i Cyberground Gaming che, classifica alla mano, si trova attualmente al secondo posto a pari punti con gli Atleta e dietro gli Op. L’idea dietro le quattro sconfitte, quindi, è che abbiano avuto la sfortuna di avere un calendario in queste prime due settimane durante le quali hanno affrontato le squadre più in forma e più pronte del campionato, mentre loro si trovano ancora in un momento di costruzione del team. Non mancano le idee ma chiaramente in questo momento manca saperle eseguire, mostrando un gioco confusionario, visto soprattutto contro gli Atleta, bravi a rimettersi subito in corsa dopo lo stop del giorno prima causato dal Covid che ha colpito alcuni giocatori e membri dello staff.

Miracolo Dehaste

Ancora una volta gli Outplayed soffrono, sacrificano strutture e risorse nei primi minuti di partita. Il segnale di allarme è che questa volta contro i Gg Esports hanno probabilmente giocato il miglior early-game della stagione, salvo poi finire comunque in sofferenza e rischiando di perdere un game che Saddy e compagni erano ormai convinti di avere in mano. Quattro draghi, anima, controllo totale del match, Barone conquistato e utilizzato al meglio: al minuto 33 i Gge si dirigono al Drago Maggiore per ottenere il buff decisivo e chiudere il game. Quando il midlaner Vyctor elimina dall’equazione il jungler avversario, tutto sembra andare per il verso giusto, salvo l’ingresso nella tana del drago da parte di Dehaste che prima elimina il Wukong di Xeoner e poi il Drago, consentendo ai propri compagni di ribaltare il game e chiuderlo nei minuti successivi.

 

Quali sono i veri rapporti di forza?

Guardando le partite del Pg Nationals, nonostante le sorprese, rimane l’idea che i rapporti di forza non siano cambiati, al di là dei risultati. Una squadra come i Macko ha sì fatto 0-2 ma sperimentando e provando, consapevoli del proprio valore e che non avranno difficoltà a conquistare l’accesso ai playoff. Confusione regna e regnerà invece sovrana in mezzo alla classifica perché squadre come Axolotl e Gg Esports hanno dimostrato di non essere le classiche squadre “materasso” ma di essere invece pronte a sorprendere gli avversari e di sfruttare ogni minimo errore. Se a questo aggiungiamo il possibile ritorno degli Esport Empire, sarà indubbiamente una fantastica lotta playoff.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome