Minecraft
banner APP ESM 700×150

Minecraft prossimo ad entrare nel panorama dei videogiochi competitivi? Sembrerebbe proprio di sì. I trash-talker hanno ormai le ore contate, presto il titolo creato da Markus “Notch” Persson e acquisito da Microsoft potrebbe fare il suo esordio nel mondo eSports. L’indiscrezione arriva direttamente dalla Cina: Daniel Ahmad, insider molto informato sul mercato dei videogiochi asiatici, ha lanciato la bomba condividendo su Twitter le fasi di un classico deathmatch tra due squadre.

E le sorprese non finiscono qui. Proprio recentemente, lo streamer Mizkif ha organizzato un Twitch Rivals di Minecraft. Un’assoluta novità, che non sorprende però tutti gli appassionati. Del resto, il titolo sviluppato da Mojang è stato un po’ il capostipite dei Battle Royale come Fortnite e Call of Duty: Warzone.

I segnali che si potesse pensare ad uno step successivo c’erano tutti. Nel corso degli anni, infatti, i giocatori più accaniti hanno dato vita a server privati stracolmi di modalità competitive. Nonostante una chiusura piuttosto netta da parte della casa madre, la community ha sempre cercato di mantenere alta la competizione, soprattutto negli eventi ufficiali come il MineCon. I presupposti per creare un ecosistema competitivo, dunque, ci sono sempre stati ma nessuno si è mai impegnato seriamente a renderli ufficiali. Nessuno prima di Twitch. Un’intuizione geniale da parte della piattaforma targata Amazon, visto che ad 11 anni dalla sua pubblicazione, Minecraft è ancora tra i titoli più giocati.

Il Rivals andato in scena in questi giorni, intanto, è stato un tributo ad una vecchia modalità di World of Warcraft, videogioco di Blizzard Entertainment strettamente legato all’organizzazione OTK di cui Mizkif è fondatore. Una sorta di torneo pilota per mettere ancora una volta in mostra le immense potenzialità di Minecraft.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome