I Mkers alzano la coppa del PG Nationals winter split 2019

La fine di un’era, la caduta degli dei. Il tonfo del tutto inaspettato dei Mkers in semifinale contro gli IGP va a riscrivere la storia del competitivo tricolore su Rainbow Six Siege.

Da Dat fLAM3RS a EnD Gaming fino a Mkers: nessuno era mai riuscito a scalfire l’egemonia di questa squadra che, nonostante i numerosi cambi di roster in questi anni, è riuscita a mantenersi sempre al top grazie a Simone “Alation” Gelsi e Matteo “Torok” Bellotti. Dopo due PG Nationals e numerosi campionati italiani targati Esl, anche due mostri sacri come loro hanno dovuto assaporare il sapore della sconfitta e abdicare. Eppure, questo split estivo sembrava potesse essere dominato ancora una volta dai Mkers, visto il percorso netto che aveva portato AueR e compagni a chiudere la stagione regolare con 33 punti.

A mischiare le carte in tavola, però, ci hanno pensato gli IGP. Una stagione iniziata in relegation, la “categoria” mantenuta non senza qualche brivido e infine i risultati sempre più convincenti fino al quarto posto in regular season. Bastava questo per essere soddisfatti, ma perché accontentarsi? Atroci e compagni, nel classico Davide contro Golia, hanno tirato fuori il coniglio dal cilindro e al termine di uno scontro senza esclusioni di colpi hanno portato a casa la vittoria in terza mappa grazie all’8-7 su Oregon.

Forse la miglior partita mai vista in Italia per quanto riguarda Rainbow Six. E non solo, visto che Mkers-IGP ci ha lasciato in dote anche la classica situazione da sliding-door. È il caso di Alberto “Berto” Cozzi, che a pochi giorni dall’inizio del campionato è passato ai Mkers dopo aver giocato le relegation con gli IGP. Il destino ha voluto tirargli proprio un brutto scherzo: eliminato dai suoi ex compagni di squadra ad un passo dalla finale e dall’opportunità di giocarsi l’accesso alla prossima Challenger League. Una sconfitta che, in ogni caso, non pregiudica uno split a livello personale molto positivo. Berto, infatti, è stata una delle sorprese più piacevoli e uno dei players migliori di questo PG Nationals.

Domenica, intanto, ci sarà la finale tra IGP e Samsung Morning Stars. Vedremo se gli underdogs saranno in grado di ribaltare i pronostici della vigilia e recitare ancora una volta il ruolo di ammazza-grandi. L’occasione è ghiotta, gli IGP non hanno nulla da perdere e vogliono chiudere con un lieto fine la loro favola.

Qui il resoconto delle semifinali a cura di Riccardo Lichene.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome