banner EAG2020 Article 700×150

Nasce Aesvi 4 Esports, sarà il ramo dell’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi che si dedicherà in maniera verticale agli esports. Le intenzioni del direttivo guidato dal presidente Marco Saletta erano state chiare fin da subito, Aesvi punta a sviluppare il settore esports italiano, e lo sta dimostrando concretamente. La nuova realtà sarà inaugurata ufficialmente il 26 settembre prossimo, ma basta uno sguardo ai suoi componenti per capire che qui si fa sul serio.

Al nucleo di soci Aesvi si aggiungono dieci nuovi soci fondatori che vanno ora a costituire il nuovo soggetto Aesvi 4 Esports, affiancandosi ai publisher e ai developer già soci dell’Associazione: 3 organizzatori di eventi esports (PG Esports, Progaming/Esl e HelHellodì Esports Lab) e 7 team esports (Exeed, Hsl Esports – Hic Sunt Leones, Mkers, Moba Rog, Nle – Notorious Legion Esports, Qlash, Samsung Morning Stars). L’obiettivo dell’operazione è di mettere insieme gli operatori del settore per trovare soluzioni comuni sulle questioni che interessano lo sviluppo degli esports in Italia.

Aesvi 4 Esports agirà in rappresentanza delle imprese che operano nel settore del
gaming competitivo, e vuole dare una voce unitaria e coerente al settore, accrescere la conoscenza e la consapevolezza degli esports a tutti i livelli, favorire lo scambio di informazioni e di best practices tra gli operatori e identificare le sfide per la crescita e lo sviluppo del settore esports in Italia. Coerentemente con questo disegno, Aesvi 4 Esports avrà tre priorità principali: la comunicazione del settore esports verso i media e le istituzioni, lo sviluppo del business degli operatori italiani e la risoluzione di alcune problematiche legali che in questo momento ostacolano o rallentano il settore in Italia, in particolare le manifestazioni a premi e i contratti con i giocatori professionisti.

D’altronde si parla di un settore che sta crescendo senza sosta, e conta ormai circa 1,2 milioni di appassionati, 350 dei quali, i cosiddetti avid fan secondo l’ultimo Rapporto sugli esports in Italia realizzato da Aesvi in collaborazione con Nielsen, seguono quotidianamente eventi esports. Rispetto alla precedente rilevazione gli avid fan sono cresciuti addirittura del 35%, mentre gli appassionati sono aumentati del 20%, superando, appunto, il milione persone, distribuiti su una varia fascia di età, ma in stragrande maggioranza giovani e giovanissimi.

“Come Associazione siamo fermamente convinti di poter dare un contributo importante allo sviluppo dell’ecosistema degli esports in Italia – ha commentato Marco Saletta, Presidente di Aesvi -. Da qualche anno abbiamo creato un osservatorio per monitorare la scena del gaming competitivo in Italia in collaborazione con Nielsen. Oggi, grazie al supporto dei 10 soci fondatori di Aesvi 4 Esports, diamo vita ad un nuovo ramo dell’Associazione con l’obiettivo di favorire il dialogo tra gli operatori del settore e iniziare con loro un percorso di crescita comune”.

Aesvi 4 Esports sarà inaugurata ufficialmente il 26 settembre con un party esclusivo dedicato alla business community del settore in occasione di Milan Games Week, la fiera di settore. A metà ottobre, invece, il Festival dello Sport di Trento sarà il palcoscenico della presentazione della Guida agli Esports, un vademecum sul mondo del gaming competitivo dedicato a chi vuole approfondire la conoscenza del fenomeno.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome