Articolo top

Nasce la Women Esports League dalla collaborazione tra la piattaforma di gaming Challengermode e la non profit Female Legends.

La piattaforma di gaming Challengermode e la non profit Female Legends lanceranno la Women Esports League (WEL) nel 2019. Due saranno i titoli in cui si affronteranno le atlete nella stagione inaugurale: League of Legends e Counter-Strike: Global Offensive. Per poter gareggiare nella Lega, le squadre dovranno prima superare le pre-qualificazioni, le cui date non sono ancora state comunicate. Nella stagione inaugurale della Lega, le squadre competeranno per un premio pari a circa 5000 euro. Maggiori dettagli saranno rivelati in futuro.

 

OBIETTIVO: PARITÀ – Grazie alla League si apriranno nuove opportunità per le giocatrici nel continente europeo. “Lavoriamo costantemente per rendere gli esport più inclusivi – dice Olivia Mattsson di Female Legends -. Vogliamo che tutti abbiano la possibilità di gareggiare insieme a parità di condizioni, senza molestie e odio”. Dello stesso avviso anche Johan Bengtsson, responsabile vendite e partnership di Challengermode: “Creare le condizioni affinché le giovani donne possano giocare, socializzare e competere in un ambiente equo e privo di odio è un passo naturale per noi”.

 

UN PICCOLO GRANDE PASSO – Per ora negli esport continuano ad esserci problemi di inclusione e tutela della diversità, e di certo questa situazione non cambierà da un giorno all’altro: ci vorranno tempo e un duro lavoro. La WEL rappresenta tuttavia un tassello fondamentale nel cammino verso la parità di genere e il riconoscimento del talento femminile anche in campo esportivo.
Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome