banner EAG2020 Article 700×150

Fedele al suo franchise preferito. Lo è il pubblico di League of Legends, Counter-Strike: Global Offensive, Overwatch, Dota 2 ed Honor of Kings secondo una ricerca condotta da Newzoo in dodici mercati del Nord America e d’Europa.

Negli scorsi 12 mesi, tra League of Legends, CS: GO e Overwatch, solo il 6% degli utenti ha guardato contenuti eSports di tutti e tre i giochi. Mentre il 71% degli spettatori ha guardato solo uno di questi franchise.

Il pubblico più leale è quello di League of Legends e CS:GO, con rispettivamente il 29% e il 25% di persone che guardano solo quei due titoli. E nonostante si tratti di due generi diversi, questi due giochi sono anche quelli con il maggior numero di passaggi di spettatori da uno all’altro (il 9%).

La ricerca di Newzoo ha inoltre messo in evidenza come le community abbiano caratteristiche diverse l’una dall’altra: alcune sono composte da giocatori attivi (secondo la definizione di Newzoo coloro che hanno giocato a un titolo negli ultimi tre mesi, ndr), altre solo da spettatori e altre ancora includono entrambi.

League of Legends, per esempio, è uno di quei giochi che attrae sia player sia spettatori: il 26% del suo pubblico è composto solo da giocatori, il 42% gioca e guarda. Percentuale ancora più alta per Honor of Kings, dove il 45% dell’audience gioca e guarda.

Newzoo ha inoltre scoperto che una significativa quota di fan può essere raggiunta solo attraverso gli eSports: è il caso del 23% dei fan di CS:GO e del 26% dei fan di League of Legends, che guardano ma non giocano.

Secondo Newzoo, la base formata da fan degli eSports è talmente ampia che gli organizzatori possono comunque generare entrate da questo solo target attraverso modelli di business basati su pubblicità e media.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome