banner APP ESM 700×150

Per comprendere che quella fra Trump, presidente uscente repubblicano alla ricerca di conferma, e Biden, lo sfidante democratico, sarà una battaglia all’ultimo voto lo si intuisce anche dai mezzi che entrambi stanno utilizzando per ottenere il proprio scopo: entrare alla Casa Bianca. Non necessariamente in modo diretto, visto l’enorme seguito di sostenitori che i due possono vantare a livello mediatico e di rappresentanza. Tra loro anche l’attuale membro della Camera dei Rappresentanti Alexandria Ocasio-Cortez, già salita agli onori della cronaca nella scena del gaming per aver postato sui social, con soddisfazione, la sua promozione al grado di Argento IV su League of Legends.

La Ocasio-Cortez, conosciuta ormai semplicemente come AOC, è la più giovane parlamentare donna eletta al Congresso degli Stati Uniti. Da sempre aperta sostenitrice delle politiche inclusive di Bernie Sanders, avversario nella corsa alla poltrona democratica sia contro Hillary Clinton quattro anni fa che contro Joe Biden quest’anno, la AOC è confluita nel grande calderone di personalità politiche che supportano adesso la candidatura dell’ex vice-presidente di Obama. Biden sta cercando di trovare i voti necessari per l’elezione anche e soprattutto tra i giovani, abbondantemente esclusi negli ultimi quattro anni dalle politiche di Trump ma, soprattutto, delusi da un sistema che faticano a riconoscere come il classico “American Dream” e disillusi dall’utilità del voto, preferendo piuttosto non andare a votare.

E i giovani, ormai lo sappiamo, amano il mondo del gaming e dell’intrattenimento digitale. Quale modo migliore, allora, per la AOC di parlare ai giovani se non attraverso Twitch? Semplice, parlarne su Twitch giocando ad Among Us, uno dei titoli più giocati ma soprattutto più apprezzati del momento dagli spettatori occidentali e in particolari statunitensi. Videogioco uscito in realtà nel giugno 2018, sta oggi vivendo una seconda gioventù diventanto di fatto, e quasi improvvisamente, il gioco più giocato e seguito degli ultimi due mesi. Il titolo permette a diversi giocatori, da quattro a dieci, di partecipare a un gioco virtuale ma interattivo in cui ogni player ha un proprio ruolo: i “crewmates” devono tentare di completare determinati obiettivi cercando di non essere uccisi dagli “imposters”.

Nonostante sia attivissima sui social, la Ocasio-Cortez ha deciso di andare oltre per parlare con i più giovani e convincerli a recarsi a votare: aprire un canale Twitch. Nonostante non lo abbia ancora inaugurato il canale ha registrato nei primi minuti dalla pubblicazione del Tweet di annuncio 8.700 follower, diventati 28.186 nell’arco dell’ora successiva. Oggi, a distanza di nemmeno 48 ore, i follower sono 252.000. Fino a ieri sera in attesa della prima diretta. Prima diretta che è arrivata nella notte italiana tra il 20 e 21 ottobre con ospiti alcuni tra gli streamer e influencer più seguiti d’America, tra cui spiccano senza dubbio Pokimane e Hasanabi. Più di 400.000 il picco di spettatori simultanei che hanno seguito la Ocasio-Cortez districarsi nel portare a termine gli obiettivi del gioco, mostrandosi anche un eccellente intrattenitrice in streaming oltre che oratrice politica: una cifra seconda, nella storia di Twitch per i canali “privati”, solo a Ninja.

Recentemente diverse organizzazioni progressiste e attiviste hanno utilizzato Among Us per incoraggiare le persone ad andare al voto, come ha sottolineato Cameron Kasky, rappresentante del movimento contro la violenza della armi, al The New York Times: “Among Us è un ottimo posto dove parlare di qualsiasi argomento. Inoltre hai dalla tua l’attenzione delle persone e il gioco non è troppo complicato da distrarre dalle discussioni sul voto. Permette agli spettatori di continuare a intrattenersi piacevolmente ascoltando tematiche importanti.

Secondo lo stratega democratico, nonché esperto di data analyst, Tom Bonier circa due milioni di statunitensi sotto i 30 anni hanno già votato per le elezioni 2020 su un totale di 34 milioni di cittadini che hanno già espresso la propria preferenza. Una percentuale che i democratici vorrebbero incrementare, essendo la fascia più giovane la possibile chiave per il successo: storicamente negli USA gli Under 35 sono più inclini a sostenere le politiche dem, in questa tornata elettorale rappresentate dal duo Biden-Harris.

Alexandria Ocasio-Cortez mostra ancora una volta di saper guardare lungo, oltre il visibile quotidiano. Non è inoltre la prima volta che utilizza una piattaforma per il gaming per parlare al proprio elettorato, certificato o potenziale che sia: all’inizio di quest’anno aveva sfruttato il popolare videogioco Animal Crossing di Nintendo Switch per interagire direttamente con i suoi follower di Twitter. Un esempio che, magari, potrebbero (ma dovrebbero) seguire i nostri rappresentanti politicanti italiani, ormai troppo distanti dalle fasce più giovani, chiusi nel loro mondo di mezza età in cui i videogiochi, gli esports e l’intrattenimento digitale sono, nella migliore delle ipotesi, una perdita di tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome