Il campionato italiano di League of Legends arriva al culmine: Mkers e Macko si contendono il titolo del PG Nationals.

Quarto anno di competizione, sei titoli già assegnati: due per i Campus Party Sparks, uno a testa per Team Forge, Outplayed, YDN Esports e Samsung Morning Stars. E oggi, per la sesta volta, avremo un vincitore diverso. Perché chiunque vinca tra Mkers e Macko Esports sarà per entrambi la prima volta su League of Legends. 

Da una parte i Mkers, sulla carta il roster più forte, già delusi dal risultato ottenuto lo scorso split quando nemmeno la presenza di un giocatore come Edward Abgaryan, ex-giocatore di livello mondiale, era stata sufficiente per portare il trofeo in casa Mkers. Quest’anno rivoluzione con il solo Zwyroo superstite e gli arrivi di Doxy, Taxer e soprattutto della coppia della botlane Guubi&Click, già vincitori del Summer Split 2020 con i Samsung Morning Stars e nuovamente in finale. 

Dall’altra i Macko, nuova organizzazione appena arrivata non solo su League of Legends ma anche nell’esports italiano: un progetto ambizioso nato nemmeno un anno fa, in piena pandemia, ma che ha già portato ottimi risultati. Già campioni del PG Nationals di Rainbow Six Siege, sono oggi alla ricerca di una storica doppietta riuscita finora solo ai Samsung Morning Stars. Stenbosse sa come si fa, protagonista lo scorso anno proporio con gli SMS: cercherà di guidare i suoi nuovi compagni di squadra Cboi, tra i migliori giocatori della competizione, Sebekx, D3rking e DarkChri.

Ed è proprio il parallelo tra Rainbow Six Siege e League of Legends che sembra aver già scritto la storia di questa finale. Nel Summer Split 2020 di Rainbow Six Siege i Mkers, il team sulla carta più forte, avevano perso a sorpresa in semifinale contro gli IGP, squadra che poi non riuscì a imporsi in finale contro i Samsung Morning Stars, dichiarati campioni. Nel Summer Split 2020 di League of Legends è accaduto esattamente lo stesso, salvo sostituire gli IGP con i Racoon. Nel Winter Split 2020 di R6 i Mkers erano riusciti a raggiungere la finale, per poi essere sconfitti dai Macko. E oggi la storia potrebbe nuovamente ripetersi.

Quattro i giocatori che ritroviamo dalla scorsa finale. DarkChri, ex Racoon, è stato acquisito dai Macko. Stenbosse, già nominato, reduce dalla vittoria con gli SMS, è oggi suo compagno di squadra. Nel team degli SMS lo scorso anno si trovavano anche Guubi e Click, oggi ai Mkers, una delle botlane più vincenti in Italia degli ultimi due anni.

Entrambe le squadre sono già qualificate all’European Masters, la più importante competizione continentale dopo la LEC del Moba targato Riot Games. Ma il titolo permette al vincitore di iniziare direttamente dalla fase a gironi del Main Event anziché passare dalla fase preliminare di Play-In, sempre un’incognita insidiosa. 

Gli occhi e le orecchie di tutti sono puntati per le 19:00, inizio del primo game. Ma la diretta vera e propria sul canale ufficiale di PG Esports inizia alle 18:00 con il pre-show: ospiti, il titolo di MVP e molto altro per un’ora di attesa spasmodica. EddieNoise, Deidara e Noodlez si occuperanno dell’analyst desk pre e post-partita, mentre Terenas, KenRhen e Moonboy commenteranno azione per azione questa attesa finale. Il tutto con il supporto dei partner della competizione: buddybank e Nic Nac’s.

Che lo spettacolo abbia inizio.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome