La terza settimana ha regalato una classifica decisamente corta con i Macko che tornano primi e gli Esport Empire che vincono la loro prima del Summer.

Se le prime due settimane di Pg Nationals sembrava avessero già definito i rapporti di forza delle squadre, sia in cima che sul fondo, la terza settimana rimette tutto in discussione presentando una classifica che attualmente vede le otto squadre partecipanti racchiuse in appena tre punti. Outplayed, Atleta, Cyberground e Macko guidano in testa con quattro vittorie e due sconfitte, poi Axolotl e Samsung Morning Stars con tre, infine Esport Empire e Gg Esports con una. Al di là dei singoli punteggi, tuttavia, a confermare che si tratta di uno degli split più equilibrati e competitivi di sempre sono le prestazioni delle squadre: tutte se la giocano con chiunque altro, a prescindere da chi sia favorito o meno per la vittoria finale.

Match of the week

Il vero match of the week, alla fine, è stato tra Atleta e Macko, due squadre che hanno dimostrato di saper interpretare nel modo migliore i dettami del proprio coaching staff eseguendo poi sulla Landa quanto richiesto in preparazione. È stata una partita che ha messo in risalto da un lato le individualità degli Atleta, Endz su tutti, ma dall’altro la capacità dei Macko di muoversi come un’unica entità senziente, distribuendo sapientemente le risorse e la pressione su tutta la mappa. Sono chiaramente un team che dopo la batosta presa una settimana fa ha capito di dover fare un passo avanti per riprendersi la vetta, adesso in condivisione con altre tre squadre.

Crollo Outplayed

Se la scorsa settimana erano stati i Macko a registrare una doppia sconfitta, questa volta è toccato agli Outplayed. Se contro gli stessi Macko era una sconfitta che ci stava in una partita in realtà mai andata in scena e totalmente dominata dagli avversari, contro i Cyberground Gaming la partita era invece in pieno controllo degli Op, fin dai primi minuti. La squadra di coach Brizz ha probabilmente giocato uno dei suoi migliori early game, affidando al talento di Dehaste in corsia centrale le chiavi del match: tanta fiducia ripagata con una Akali che è stata determinante in ogni singola occasione. Un singolo errore di gestione del Barone Nashor, conquistato qualche secondo prima, mentre Dehaste si trovava nella corsia laterale, ha però rimesso i Cyberground in corsa grazie a una splendida coordinazione trovata tra lo tsunami di Lekcyc con Nami e il tornado di Ploxy con Wukong. Tornati in partita, non si sono più fatti sorprendere.

Prima Empire

In fondo alla classifica gli Esport Empire erano chiamati all’ultima occasione utile per rimettersi in corsa. Non tutto funziona ancora nel modo migliore ma contro i Gg Esports, che avevano messo in grande difficoltà gli Outplayed settimana scorsa e capaci di sfornare sempre ottime prestazioni, è arrivato un match convincente, eseguito in modo semplice. Una vittoria che dà un’iniezione di fiducia e una crescita dell’autostima che potrebbe essere decisiva da questo momento in poi. Anche perché, a conti fatti, il quarto posto, ovvero l’ultimo accessibile per i playoff, dista appena tre lunghezze in una classifica così corta. Di certo, però, è necessario un cambio di marcia drastico, già a partire dalla prossima settimana che chiuderà il girone d’andata e aprirà quello di ritorno.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome