Articolo top

Esports ancora protagonisti il prossimo 7 e 8 settembre, fine settimana in cui è in programma il festival digitale Futureshots, organizzato da H-Farm e del quale sarà ospite anche Qlash. “Sarà una due giorni proiettata al futuro, ma senza dimenticare il passato”, spiega su Linkedin il founder e Ceo di Quash, Luca Pagano, che anticipa: “Parleremo di videogiochi, ma anche di entertainment online, di informazione, di musica e di buon cibo. Insomma, un appuntamento da non perdere.

Per gli appassionati di eSports, abbiamo organizzato un torneo di Hearthstone le cui finali live si disputeranno sabato 8 settembre, con il vincitore che avrà la possibilità di vivere un bootcamp in Qlash House e di volare con il nostro Team Pro ad un DreamHack europeo. Per i dettagli, vi rimando al nostro sito ufficiale. Sono molto felice di lavorare a stretto contatto con H-Farm per questa bellissima iniziativa e sono orgoglioso che una delle più importanti realtà della digital economy in Europa abbia scelto proprio Qlash per muovere i suoi primi passi negli eSports”.

Pagano sottolinea: “I videogiochi sono oggi il medium d’elezione per raggiungere una categoria sfuggente, dal palato difficile come quella dei teenagers, che parla una lingua completamente nuova. Per questo, muoversi bene all’interno di questo spazio richiede un know-how specifico e una capacità d’azione (e reazione) molto rapida, perché l’industria dei videogiochi va alla velocità della luce. Ma tutte le difficoltà che alzano la barriera d’ingresso, creano anche importanti opportunità per chi saprà coglierle al meglio. In quasi due anni di Qlash ho imparato e scoperto davvero tanto su questo ecosistema, la cui espansione sembra inarrestabile.
Quando ho iniziato il mio viaggio nel mondo esports ero convinto dell’opportunità e di essere in anticipo nei tempi. Oggi ho imparato che questa opportunità è molto più grande di quella che immaginavo e che sono entrato appena in tempo, perché l’esplosione (anche) in Italia è davvero dietro l’angolo.
Nel 2008, quando il boom del poker aveva raggiunto il suo picco, c’erano 20 milioni di giocatori al mondo. Oggi, a giocare ad Overwatch – lo sparatutto in prima persona di Blizzard – di milioni di persone al mondo ce ne sono il doppio. E stiamo parlando di un solo gioco… Futureshots sarà quindi un’ottima occasione per discutere insieme del presente e del futuro dell’intrattenimento digitale, in Italia e nel mondo. Una due giorni ricca di panel, interventi di esperti del settore, iniziative aperte a tutti”.
Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome