Top 5-Pg Nationals

“Secondo appuntamento con la nostra Top 4. Raccoglieremo di settimana in settimana quelli che per noi sono stati i migliori giocatori del Pg Nationals di Rainbow Six Siege”.

Torna dopo un turno di riposo la Top 4 di Esportsmag. Prima, però, facciamo un recap di quella che è stata la quarta giornata di questo Pg Nationals di Rainbow Six. Contro ogni pronostico, i Cyberground Gaming hanno mandato al tappeto gli Outplayed su Oregon per 7-5. Successo importante per il Team Hmble contro gli Igp (7-4). L’altra sorpresa di giornata è rappresentata dal tonfo dei Macko Esports. Match da dimenticare e impresa firmata dai Reply Totem per 7-5. Continua, invece, la streak impressionante dei Mkers. Un altro 7-0, il terzo in altrettante gare giocate. Questa volta a farne le spese i Notorious Legion.

Noi di EsportsMag.it, intanto, vi diamo il benvenuto nel nostro secondo appuntamento con la “Top 4” del Pg Nats. Come si può benissimo capire dal nome, raccoglieremo di settimana in settimana quelli che per noi sono i cinque migliori giocatori del campionato. I player non sono raccolti in base ai ruoli che ricoprono nei propri team. Non ci sarà, dunque, spazio solo per chi ha realizzato più uccisioni. Andremo a premiare i giocatori di volta in volta in base alle loro prestazioni.

Helgast, Cyberground Gaming: Sul 4-0 per gli Outplayed cominciava farsi strada l’idea di un altro match da archiviare. Poi ci pensa Helgast, con l’aiuto prezioso di Goose e Flusha, a salire in cattedra e a bacchettare le mani dei suoi avversari. Mette a terra il defuser nel 4-2, firma la quadrupla nel round del momentaneo pareggio e si ripete in quello successivo con una tripla per il sorpasso. Come per Superman, H7 è la kryptonite degli Op. Questa volta niente hashtag #UkMassive. Almeno per oggi meglio metterlo in soffitta.

Nyfuun, Team Hmble: Parte forte come gli Hmble in generale contro gli Igp. Sbroglia la matassa al cambio ruoli, quando con Smoke è un’autentica sentenza, e porta a casa kill importanti. Aggiungiamoci anche tutto il lavoro sporco che fa per la squadra. Canta e porta la croce, instancabile.

Mowwwgli, Reply Totem: Apre il gas, spalanca gli alettoni e corre. Corre tantissimo, ma con criterio. No, non stiamo parlando di Hamilton e questo non è di certo F1 Magazine. E’ uno di quei giocatori, però, che alla sua prima esperienza nel Nats si sta guadagnando un’ottima reputazione. Impressionante la facilità con cui porta a casa uccisioni su uccisioni contro i campioni d’Italia in carica.

Mkers: No, nessun errore nella valutazione. Non è stato omesso volontariamente il nome del migliore per un semplice motivo: i Mkers meritano tutti di finire in questa Top 4. Giocano ad un livello superiore e l’ennesimo 7-0 questa volta arrivato contro i Notorious Legion, che almeno nelle intenzioni dovrebbero giocarsi un posto in Challenger, certifica ancora una volta il loro momento di forma. Giù il cappello per Gemini, Scatto, Sasha, Aqui e Lollo.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome