Realizzato in collaborazione con Unicredit, Ogr Torino e Fondazione Crt, al prossimo evento di Round One spazio anche alla formazione nel settore esports.

Iidea, associazione di categoria del mondo videoludico e esports, e Ninetynine, agenzia specializzata nella comunicazione, nel marketing e negli eventi, hanno annunciato importanti novità per uno dei nuovi filoni editoriali che caratterizzeranno la terza edizione di Round One, l’appuntamento dedicato al business degli esports che si terrà dal 25 al 26 ottobre presso le Ogr Torino. Grazie alla partnership con UniCredit, Gold Partner di Round One, e con il sostegno di Ogr Torino e Fondazione Crt, è stato presentato il progetto Education volto a promuovere l’orientamento degli studenti e delle studentesse universitari che cercano uno sbocco professionale nel panorama del gaming competitivo. Si tratta di uno degli 8 pilastri – Esports, Metaverse, Community, Tech, Sport, Creativity, Education e Institution – tramite i quali si declineranno le diverse sfaccettature degli esports nell’ambito del nuovo concept di Round One: The Very Next Level.

Perché un orientamento

Gli esports stanno rivoluzionando il modo in cui i consumatori guardano, seguono e utilizzano i videogiochi. Le competizioni esports forniscono uno sbocco per milioni di fan e un modo significativo per connettersi con gli altri. Mentre il pubblico degli esports continua a crescere e le aziende continuano a sperimentare nuove fonti di guadagno, la dimensione economica del settore corrisponde alla sua già notevole popolarità. Tuttavia, gli esports non stanno generando solo un numero enorme di opportunità di business, bensì stanno creando nuovi posti di lavoro o fornendo opportunità di sviluppo a quelli esistenti. Nei primi otto mesi del 2020, il sito di offerte di lavoro Hitmarker ha avuto 5.018 posti di lavoro esports pubblicizzati da 1.014 aziende esports in 322 città di tutto il mondo.

Come funziona

Le attività di orientamento saranno concentrate nella giornata di mercoledì 26 ottobre. La Sala Fucine di OGR Torino ospiterà dalle 9:30 alle 10:30 una sessione di “Conference”, inaugurata da Francesco “Deugemo” Lombardo di Esportsmag che farà una overview sulle professioni del settore esports e le nuove competenze richieste; in seguito si terrà un panel con Riot Games, PG Esports, ProGaming Italia, Exeed e 2Watch con focus su Publishing, Tournament Organization/Production e Team Management.

Sali a bordo 

A seguire, dalle 10:45 alle 13:15 si terrà invece la sessione “Get on Board”, durante la quale incontri in formula roulette di 15 minuti daranno agli studenti la possibilità di incontrare i professionisti del settore e confrontarsi con loro su 10 Skill Table: Team Management, Publishing, Event Organization & Production, Talent Management, Sales & Marketing, Communication & Social Media, Caster/Host, Streamer/Player, Branding & Graphic Design e Soft Skills. Questa sessione sarà esclusivamente in presenza e riservata a 100 studenti selezionati tra Università e Politecnico di Torino. A latere rispetto al programma Education, grazie alla collaborazione con UniCredit, il 25 ottobre dalle 12:00 alle 12:45 in Sala Duomo sarà possibile partecipare anche ad un focus su Start Lab, la piattaforma di business di UniCredit dedicata alle start-up e all’innovazione, aperto a tutti gli operatori presenti a Round One.

A chi è rivolto 

Tutti gli studenti regolarmente immatricolati in una delle università italiane, hanno la possibilità di iscriversi per seguire in digitale e gratuitamente le iniziative legate al filone Education e tutte le conferenze di Round One. Le registrazioni sono aperte al seguente link: https://roundone.gg/education/ .

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome