banner APP ESM 700×150

Si parlerà di scommesse classiche in contrapposizione alle scommesse sugli esports in Nord America allo Sports Betting & Casino Summit North America (ennesimo evento in edizione virtuale, di cui eSportsMag è Media Partner ufficiale), in programma per il 23 e 24 giugno prossimi. Per chi volesse le registrazioni sono ancora possibili tramite il sito ufficiale (il link diretto si trova in coda all’articolo).

Tra i molti argomenti che saranno affrontati nella due giorni gli organizzatori stanno infatti mettendo insieme una tavola rotonda speciale intitolata “Scommette esports contro scommesse sportive in Nord America”. Un panel che vedrà la partecipazione di esperti di spicco come J Moses (investitore e consigliere di amministrazione di Bet.Works), Grant Johnson (CEO di Esports Entertainment Group), David McDowell (Amministratore delegato e cofondatore di FSB) e Mark Robson (Co-fondatore di Champion Sports). La discussione sarà moderata da Marek Suchar (Head of Partnerships presso Oddin.gg).

Rispetto ad appena qualche mese fa la situazione nel mondo del betting è radicalmente cambiata. Moltissimi eventi sportivi sono stati rinviati e gran parte dei principali campionati sportivi ha subito una cancellazione preventiva; sempre più paesi stanno vietando i grandi eventi, e nonostante qualche riapertura sono comunque molti pochi gli eventi sportivi che si svolgono in questo periodo. Cosa possono fare le aziende di betting per tener vivo il loro business e soddisfare la richiesta dei loro clienti? Le risposte sono due: Virtual Sports (scommesse su eventi sportivi virtuali) ed Esports (scommesse su competizioni videoludiche).

Le scommesse che puntano sui videogiochi online popolari, come League of Legends, Dota2, Starcraft 2 e CS: GO, hanno raggiunto una dimensione tale nel mercato che non possono ormai più essere ignorate. Si tratta di giochi popolarissimi soprattutto tra i ragazzi di età inferiore ai 30 anni, trasmessi 24 ore al giorno tramite canali come Twitch. Il fatturato mondiale delle scommesse sugli esports ammonta a oltre 1,8 miliardi di dollari, una cifra ancora più impressionante se si considera la base di fan relativamente piccola. Nel contempo gli esports stanno guadagnando costantemente più fan: da un lato a causa dell’invecchiamento del target che li segue, dall’altro a causa di una crescente consapevolezza del loro valore.

I migliori pro player, paragonabili come professionalità, abilità e popolarità agli sportivi tradizionali, arrivano ormai ad attirare più fan di eventi come il Superbowl, per esempio. Il torneo esports Intel Extreme Masters a Katowice, nell’ultima edizione, quella svoltasi nel febbraio 2019 (quest’anno l’evento è stato annullato a causa dell’epidemia da Covid-19), ha accolto oltre 173.000 spettatori sul posto e 46 milioni online. Con montepremi fino a 100 milioni di dollari (dato relativo alla Fortnite World Cup 2019) anche i compensi dei principali giocatori non sono affatto inferiori a quelli di molti calciatori professionisti.

Proprio come negli sport tradizionali, le scommesse sugli esports vengono piazzate su singole squadre e giocatori negli esports. Grazie al gran numero di titoli esport il numero risultante di mercati di scommesse è enorme, anche se il tipo di scommessa più semplice (adatto per i principianti) rimane la scommessa sul vincente, singolo o squadra.

L’offerta di scommesse esports in questo periodo sta crescendo costantemente, e grazie ad una delle loro prerogative, quella di poter svolgersi anche senza pubblico (basti pensare che la maggior parte delle competizioni della stagione si svolgono in piccoli studi), gli eventi esports sono un’ottima alternativa agli eventi sportivi, che continuano ad essere interessati da cancellazioni e rinvii. Soprattutto durante l’attuale periodo di crisi è molto probabile che l’interesse per gli esports continui ad aumentare, anche per questa ragione le principali aziende del settore hanno confermato il loro interesse a partecipare all’evento Sports Betting & Casino Summit North America. Per registrazioni, acquisto ticket o anche solo per ulteriori informazioni si può visitare il sito ufficiale dell’evento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome