banner APP ESM 700×150

A far partire i rumors è stato un video pubblicato su YouTube (lo trovate qui sotto), accompagnato da un annuncio pubblicato, in giapponese, sul sito ufficiale di Sega. Per ora ci sono solo supposizioni, ma se tre indizi fanno una prova il ritorno del picchiaduro giapponese potrebbe essere imminente, per la gioia di tutti gli appassionati del genere. L’annuncio arriva giusto in concomitanza con il Tokyo Game Show 2020, in programma fino a domani, domenica 27 settembre.

Primo indizio: sul sito ufficiale di Sega una nota annuncia il ritorno di Virtua Fighter per “commemorare il 60° anniversario di Sega“. Il gioco, fa sapere Sega, avrà uno sviluppo competitivo. Probabile che la casa giapponese voglia ripercorrere la scia del successo del puzzle competitivo Puyo Puyo Champions, in un momento in cui l’apertura agli esports è la più grande di sempre.

Secondo indizio: il trailer. E’ arrivato su YoutTube ieri, non dice nulla, ma lascia intendere abbastanza. I brevi frammenti mostrati nel video non corrispondono al gameplay di Virtua Fighter 5 Final Showdown, l’ultimo titolo della serie, uno dei primi del genere a sfruttare il 3D. Il filmato può essere stato realizzato ad hoc per pompare l’annuncio di Sega, senza alcuna programmazione di nuovi titoli da parte del publisher, anche se la cosa sembra poco probabile.

 

Terzo indizio: più un ragionamento, che un indizio, ma comunque può avere il suo peso. Vien da chiedersi infatti se sia possibile, per Sega, lanciare l’annuncio di una nuova competizione esportiva legato ad un gioco ormai prossimo al decennio di vita. Virtua Fighter 5 Final Showdown è infatti datato 2012.

Sono queste note ad aver alimentato i rumors, ponendo il riavvio del franchise come molto probabile. Il momento per un rilancio sembra ideale, in un momento in cui gli esports stanno diventando sempre più popolari anche grazie alla pandemia che sta bloccando la scena sportiva standard.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome