Articolo top

Quanto “tira” il settore gaming in una multinazionale dal portafogli diversificato come Sony? Evidentemente tanto se l’annuncio di una revisione al ribasso per le stime dell’esercizio 2018 ha portato a un crollo in borsa del titolo (-8%) del colosso giapponese. Certo anche la crisi del comparto telefonico ha contribuito, mentre la musica ha tenuto bene a galla Sony.

IN CALO – Il gruppo nipponico ha registrato un utile operativo nella parte videogiochi in flessione del 14% nell’ultimo trimestre, a fronte di 8,1 milioni di PS4 vendute (in calo dai 9 milioni dell’anno precedente). Nel corso del 2018 i giochi come God of War, Spider-Man e Red Dead Redemption 2 avevano trainato le vendite in un anno in cui erano state vendute 19 milioni di console. Per il 2019, invece, le stime sono state tagliate da 8,7 a 8,5 mila miliardi di yen.

SPASMODICA ATTESA – Intanto tra gli appassionati cresce la voglia di ammirare la nuova Playstation 5, al centro di un susseguirsi di voci ed ipotesi su caratteristiche e data di lancio. Rumors la vogliono sul mercato 2020 ed enormi saranno le spese a bilancio per pubblicità e marketing per Sony. Molto ruota intorno alla retrocompatibilità dei giochi della PS4, che potrebbe aumentare di molto l’appetibilità della nuova console della multinazionale giapponese.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome