Secondo fonti vicine all’organizzazione non verrà disputato il Relegation Tournament: Esports Empire e Cyberground diretti al Pgnats.

Nessun Relegation Tournament: è quanto ci è stato riferito da alcune fonti vicine all’organizzazione del campionato italiano di League of Legends che vedrebbe la qualificazione diretta di Esports Empire e Cyberground Gaming al PG Nationals, la massima competizione nazionale. Al Relegation Tournament avrebbero dovuto partecipare le ultime due classificate dello scorso PG Nationals Summer Split 2021, Cyberground Gaming e Mkers, e le prime due classificate del Proving Grounds, la serie cadetta le cui finaliste sono Esports Empire e GG Esports Academy.

In totale due posti in palio per quattro squadre in un tabellone a doppia eliminazione. Torneo che tuttavia, secondo l’indiscrezione, non sarà disputato: da un lato i GG Esports Academy, per regolamento, non potranno partecipare avendo già il team principale all’interno della massima competizione; dall’altro invece i Mkers avrebbero deciso di rinunciare alla partecipazione al torneo, preferendo piuttosto ricominciare dal Proving Grounds. Come risultato rimarrebbero pertanto due squadre partecipanti, Cyberground Gaming e Esports Empire, per due posti disponibili, rendendo di fatto inutile il disputarsi del torneo.

I Mkers lascerebbero pertanto la massima serie dopo tre partecipazioni in cui hanno collezionato un terzo posto nel Summer 2020, il secondo posto nello Spring 2021 e l’ultimo posto del Summer 2021. In mezzo la partecipazione all’European Masters nella primavera 2021 con la Top8 conquistata, un grande risultato che ha riportato l’Italia di League of Legends tra le migliori otto d’Europa dopo tre anni. I Mkers avrebbero tuttavia deciso di non abbandonare del tutto la scena competitiva del titolo firmato Riot Games quanto piuttosto di ricominciare da una scena minore in modo da promuovere la crescita competitiva del movimento e dei giocatori più giovani. 

I Cyberground ritorneranno invece a disputare il PG Nationals per la loro quinta partecipazione consecutiva, la settima in assoluto. Nel Summer Split 2021 hanno ottenuto un settimo posto con un roster di nuovi talenti e giovani player, con un mix di italiani e portoghesi. Nonostante buone prestazioni, è mancato il salto di qualità finale necessario per conservare il proprio posto, finendo in relegation. 

Sarà invece un nome nuovo quello degli Esports Empire, dominatori assoluti della prima parte di stagione dell’edizione inaugurale del Proving Grounds. Vincitori della prima tappa delle Dragon Series, con cui hanno ottenuto la qualificazione al Proving Grounds Summer Split 2021, gli Esports Empire hanno successivamente chiuso al secondo posto la stagione regolare della serie cadetta dietro i GG Esports Academy. I GGE saranno anche i prossimi avversari nella finale del Proving (da disputare il 3 settembre 2021), a cui gli EE arrivano grazie alla vittoria  per 3-2 sugli Atleta Esports.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome