banner RoundOne21 Article 700×150

Il noto atleta, volto della serie videoludica Tony Hawk’s Pro Skater, è convinto che per le aziende sia arrivato il tempo di investire negli esports.

Tony Hawk, uno degli skateboarder più famosi del mondo, volto notissimo anche per molti videogiocatori, ha avviato una collaborazione con GameSquare Esports. L’atleta californiano, che dà il nome alla serie di videogame Tony Hawk’s Pro Skater è anche un imprenditore, impegnato anche in opere di beneficienza spesso legate al mondo dello skate, come il progetto The Skateboard Project, con il quale ha fornito milioni di dollari per la costruzione di piste da skateboard negli Stati Uniti.

Hawk, grazie alla collaborazione con GameSquare Esports, ha acquisito un consigliere speciale all’interno della sua azienda, ossia Justin Kenna, che di GameSquare e l’amministratore delegato. L’obiettivo della partnership tra Tony Hawk e GameSquare è quello di colmare il divario tra i grandi marchi internazionali e le principali comunità di videogiocatori e di esports, e per farlo metterà in campo tutta la sua esperienza di sportivo con grande fama e di imprenditore.

Secondo Tony Hawk videogiochi e esports sono più popolari che mai ed “è ora che le aziende inizino a lavorare con il settore”. Il campione di skate è soddisfatto della collaborazione, impressionato dal lavoro svolto dall’azienda nel settore. “Ma c’è ancora un pregiudizio contro i videogiochi competitivi – sottolinea – soprattutto tra le generazioni più anziane. Sicuramente anche che il fatto che l’industria dei videogiochi sia in forte espansione aiuta il pubblico a rendersi conto che gli esport sono qui per restare. Spero che in futuro – ha dichiarato – gli esport diventino una vera piattaforma di espressione e intrattenimento”.

banner RoundOne 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome