La settimana si è aperta con un giallo. Rumor riguardanti due delle migliori squadre italiane di Rainbow Six, i Tempra e i Mkers, non a caso arrivate a contendersi l’accesso ai Six Invitational di Parigi. Nonostante gli ottimi risultati ottenuti in stagione i Tempra non sono riusciti a ottenere la qualificazione al Six Invitational passando dal sistema a punti del circuito competitivo. Costretti, quindi, a partire dal torneo di qualificazione, fermati solo in finale dai Mkers vittoriosi per 3-1. Dopo la sconfitta per i Tempra sono subito iniziate le prime speculazioni sul futuro dell’organizzazione, secondo alcuni pronta a ingaggiare il roster dei Mkers. A fare il punto della situazione l’approfondimento di Francesco Lombardo, che oggi vi invitiamo a rileggere.

Ma è davvero necessario i riconoscimento degli esports da parte del CONI? E soprattutto: porterebbe più vantaggi o svantaggi, nell’ottica poi di non vedere riconosciuti tutti gli esports ma soltanto alcuni? Mercoledì ne abbiamo parlato nel secondo incontro (qui trovate la prima puntata) con IIDEA insieme a Marco Saletta, presidente dell’associazione, e Federico Brambilla, co-owner del team Exeed nonché referente della sezione esports. Se non c’è un percorso condiviso, anche con i publisher, questo il sunto degli interventi, il riconoscimento potrebbe anche non servire a nulla. Ma per entrare nel dettaglio della questione vi invitiamo a vedere il video, che potete trovare qui.

A partire dal 23 gennaio, i giocatori di Fortnite possono scegliere tra dieci diverse varianti del nuovo set di skin “Kickoff” e vestire, così, nel videogioco i colori della propria squadra di calcio preferita. Oltre alle skin, ci saranno nuove emote, tra cui quella che simula un dribbling e l’iconica esultanza di Pelé con il pugno alzato. Tra le squadre italiane coinvolte troviamo Juventus, Roma e le due milanesi. Ma solo Inter e Milan hanno voluto sottolineare la cosa con un comunicato stampa.

Inter FortniteMilan Fortnite

Ultimo atto del PG Nationals di Rainbow Six Siege sempre più vicino. Ci penseranno Mkers e Macko Esports a contendersi il titolo. Meglio ricordarlo, ma in palio non ci sarà lo slot per l’European Challenger League. Come comunicato ad ottobre, sarà il Summer Split e i successivi Playoff Stagionali ad assegnare il posto per la seconda competizione europea. Noi di EsportsMag.it, intanto, abbiamo provato a raccogliere un po’ di pareri tra gli addetti ai lavori per la finale di oggi.

Nella giornata di mercoledì è andata in scena la classica Supercoppa Italiana. I Campioni d’Italia della Juventus da una parte, il Napoli vincitore della Coppa Italia dall’altra e Playstation 5 nel mezzo. Sì, proprio la console di casa Sony, che a dicembre si è aggiudicata il title sponsor per la PS5 SuperCup.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome